Atletica: Europei marcia; 2 ori a squadre per l'Italia

Individuale: Giorgi 2/a fra le donne, Agrusti terzo 50 km uomini

(ANSA) - PODEBRADY, 16 MAG - Trionfano i team azzurri nella 35 km femminile e nella 50 km maschile degli Europei di marcia a squadre a Podebrady, in Repubblica Ceca. Grazie al secondo posto di Eleonora Giorgi, alla terza piazza di Lidia Barcella e all'ottava posizione di Federica Curiazzi l'Italia conquista la medaglia d'oro nella distanza che il prossimo anno entrerà a far parte del programma dei Mondiali, a Eugene. Al maschile, nella 50 k,m,il terzo posto di Andrea Agrusti, il quinto di Marco De Luca e il 15/ di Michele Antonelli consegnano agli azzurri un altro titolo a squadre, da dedicare ad Alessandro Talotti, campione dell'alto scomparso nella notte a soli 40 anni.
    Il successo della prova individuale femminile è per la greca Antigoni Drisbioti, al traguardo in 2h49:55. Batte il bronzo mondiale della 50 km Giorgi che prende il comando con ampio vantaggio nei primi dieci chilometri, poi va in crisi nella parte centrale della gara ed esce momentaneamente dalla zona-podio, prima di reagire nei dieci chilometri conclusivi e portare a termine la rimonta che la colloca sul secondo gradino in 2h51:05. Sorprendente la terza piazza di Lidia Barcella, che con 2h51:50 toglie quasi sette minuti al primato personale.
    Netto anche il miglioramento di Federica Curiazzi, ottava, per la prima volta sotto le tre ore con 2h56:02. Nella classifica di squadra, oro Italia davanti a Grecia e Bielorussia.
    Nella 50 km maschile è invece la giornata di Andrea Agrusti.
    L'azzurro centra il primo podio di prestigio della propria carriera con il bronzo di Podebrady e soprattutto con lo standard olimpico di 3h49:52 (era richiesto 3h50:00), primato personale abbassato di oltre cinque minuti con una prova di sostanza, concentrazione e un gran finale, in solitaria negli ultimi quattro chilometri. Vittoria spagnola per Marc Tur (3h47:40), balzato in testa nei sei giri conclusivi dopo il lungo dominio del tedesco Junghannss, secondo posto per il finlandese Aleksi Ojala (3h50:31), poi il sardo Agrusti, il lettone Ruslans Smolonskis (3h50:31) e quinto il finaziere, ed ex modello, Marco De Luca che sfiora lo standard per Tokyo (3h50:48). Nel riepilogo a squadre, l'Italia svetta davanti a Germania e Ucraina. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie