Open d'Italia: Kaymer, questo è un torneo speciale

Il tedesco, ex n.1 al mondo, sogna l'impresa. "Vincere mi manca"

"Adoro l'Italia e qui torno sempre volentieri. Durante il pieno dell'emergenza Coronavirus ho provato a mostrare il mio supporto verso questo Paese che amo organizzando una raccolta fondi. Questo per me è un torneo speciale". Martin Kaymer all'ANSA racconta la sua grande passione per il Belpaese e lo fa alla vigilia del 77/o Open d'Italia che prenderà il via domani allo Chervò Golf Club San Vigilio di Pozzolengo (Brescia). "Nel mio calendario - ha spiegato il tedesco - c'è sempre posto per l'Open d'Italia".
    Nel giugno scorso il due volte campione Major è sceso in campo a sostegno di quattro onlus fiorentine impegnate in campo socio-sanitario, dalle malattie rare pediatriche, alla oncoematologia dell'ospedale Meyer di Firenze, dal sostegno alla disabilità, alla tutela della sicurezza del lavoro. E in Lombardia insegue una vittoria che manca ormai dal 2014, anno del trionfo allo US Open. Dopo un 2020 convincente, caratterizzato da tante Top 10 e due secondi posti, il 35enne di Dusseldorf - ex numero 1 al mondo nel 2011 - insegue un grande risultato. "La vittoria mi manca molto - ammette - Vengo da buoni risultati e l'Open d'Italia può rappresentare per me un punto di svolta". (ANSA).
   

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA




    Modifica consenso Cookie