Atletica: Tortu batte ancora Jacobs, Iapichino vola a 6,80

A Savona sprinter fa 100 metri in 10"12, Larissa show nel lungo

 Filippo Tortu si conferma lo sprinter azzurro numero uno sulla pista della Fontanassa di Savona. In occasione della 9/a edizione del "Meeting Città di Savona-Memorial Giulio Ottolia", il velocista delle Fiamme Gialle vince la finale dei 100 metri tagliando il traguardo in 10"12, davanti a Marcell Jacobs (10"14) e a Fausto Desalu (10"29). Con questo successo, il primatista italiano conferma la sua superiorità su Jacobs portando il computo degli scontri diretti sul 3-1. Entrambi hanno comunque migliorato quanto fatto pochi giorni fa nella prima stagionale a Rieti: Tortu aveva corso in 10"28 mentre il 25enne delle Fiamme Oro aveva fatto segnare 10"21. Buon risultato anche quello dell'altro finanziere, il duecentista Desalu, che ottiene il proprio personale. La copertina del meeting è però per Larissa Iapichino: la saltatrice in lungo dell'Atletica Firenze Marathon, 18 anni da compiere sabato, vola a 6,80 e diventa la seconda italiana di sempre. Meglio di lei, nella storia del salto in lungo in Italia, soltanto la mamma Fiona May, due ori mondiali, due argenti olimpici, 7,11 in carriera. La misura, oltre a rappresentare il primato italiano under 20, la colloca poi a un centimetro dalla migliore al mondo nelle fresche liste del 2020, ovvero la svedese Kaddi Sagnia (6,81). 
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie