F1: 'End Racism' e arcobaleno su monoposto McLaren

Team aderisce #WeRaceAsOne, e presenta 'livrea' nuove vetture

La McLaren aderisce alla campagna #WeRaceAsOne', che ha come obiettivo di raccogliere denaro per le organizzazioni benefiche che lottano contro il Covid-19, assistono i malati. La scuderia pluricampione del mondo di F1 vuole anche appoggiare gli sforzi di tutti coloro che "si sono battuti in prima linea contro il, virus in questi mesi". Così, nel segno dello slogan "Unità. Solidarietà. Speranza" twittato dal Team, la McLaren si unisce a coloro che, nel mondo della F1, sono già scesi in campo contro il razzismo e si stanno impegnando affinché vengno date pari opportunità alle minoranze, nell'automobilismo. Per questo, rivelando la nuova livrea in celeste e arancione delle vetture del futuro ferrarista Carlos Sainz e di Lando Norris per il Mondiale 2020 che comin cia domenica in Austria, la scuderia sottolinea che sulla carrozzeria delle due monoposto ci sono anche i colori dell'arcobaleno. A questo proposito, bisogna ricordare che durante la crisi del coronavirus, l'arcobaleno, già presente sulle bandiere della pace e di coloro che si battono contro le discriminazioni sessuali, è diventato simbolo di unità, solidarietà e speranza, e anche di riconoscenza nei confronti di quei lavoratori che hanno rischiato le loro vite per salvare quelle degli altri. La McLaren, sempre via social, tiene anche a sottolineare che "siamo fieri di dirvi che sulle nostre vetture ci sarà anche la scritta 'End Racism'". 
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie