Coronavirus: gli americani del Brescia tornano a casa

Il club li autorizza a partire: 'Se il campionato riprende, tornate'

Anche gli americani della Germani Basket Brescia lasciano l'Italia e tornano a casa per via della pandemia di coronavirus. Lo annuncia il club lomabrdo con un comunicato.

"Considerata la sospensione del campionato almeno fino al prossimo 3 aprile e valutati gli sviluppi della situazione legata al contagio del virus Covid-19 - è scritto nella nota - Germani Basket Brescia comunica di aver concesso ai giocatori statunitensi che fanno parte del proprio roster la facoltà di rientrare temporaneamente in patria per restare vicini alle famiglie. A seguito di tale comunicazione e dei provvedimenti emessi dal governo degli Stati Uniti che consentono ai cittadini americani di rientrare in patria, gli atleti DeAndre Lansdowne, Tyler Cain e Travis Trice hanno pianificato la loro partenza alla volta degli Usa".

"Gli stessi atleti dovranno rendersi disponibili a rientrare in Italia - conclude il comunicato - nel caso in cui la stagione dovesse ripartire, in un limite di tempo stabilito nella comunicazione della società, per consentire la ripresa delle attività". 
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie