Ludogorets-Inter e Roma-Gent

Europa League

in campo l'andata dei sedicesimi di finale di Europa  League 

Wolverhampton (Ing) - Espanyol (Spa)
Sporting Lisbona (Por) - Basaksehir (Tur)
Getafe (Spa) - Ajax (Ola)
Bayer Leverkusen (Ger) - Porto (Por)
FC Copenaghen (Dan) - Celtic (Sco)
APOEL (Cip) - Basilea (Svi)
Cluj (Rom) - Siviglia (Spa)
Olympiacos (Gre) - Arsenal (Ing)
AZ Alkmaar (Ola) - LASK Linz (Aut)
Club Brugge (Bel) - Manchester United (Ing)
Ludogorets (Bul) - Inter (Ita)
Eintracht Francoforte (Ger) - Salisburgo (Aut)
Shakhtar Donetsk (Ucr) - Benfica (Por)
Wolfsburg (Ger) - Malmo (Sve)
Roma (Ita) - Gent (Bel)
Rangers (Sco) - Braga (Por)

 

L'Inter non poteva aspettarsi di meglio di una squadra che ha chiuso al secondo posto il proprio girone. "Vogliamo essere protagonisti di questa manifestazione prestigiosa - le parole del vicepresidente del club nerazzurro, Javier Zanetti, che era presente al sorteggio di Nyon - ma, per farlo, serve grandissima umiltà da parte di tutti noi". Solo un miracolo può salvare la squadra bulgara, che è leader del proprio campionato, ma appartiene a un calcio di livello non eccelso e peraltro con un destino segnato.

La Roma avrà di fronte un Gent imbattuto, che arriva dai preliminari di Europa League. I belgi sono già passati dall'Olimpico una decina d'anni addietro e ne presero ben 7, sommati ai gol che avevano subito in casa (3). "Il Gent è una buona squadra - le parole, via social, di Paulo Fonseca - è terzo nel campionato belga e ha ottenuto il primo posto nel proprio girone di Europa League, superando squadre del calibro del Wolfsburg e del Saint-Etienne". E' vero che i belgi sono imbattuti, ma è difficile immaginare un'eliminazione dei giallorossi, soprattutto in rapporto alla cifra tecnica complessiva delle due squadre. La Roma, se giocherà come ha dimostrato di poter fare, è negli ottavi.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie