Sport
  1. ANSA.it
  2. Sport
  3. Serie A: da De Ligt a Koulibaly, esodo di campioni

Serie A: da De Ligt a Koulibaly, esodo di campioni

'Colonia' italiana a Toronto, pesa addio dei giovani Scamacca e Lucca

Alcuni sono stati venduti a peso d'oro, altri se ne sono andati a parametro zero, altri ancora hanno scelto di chiudere la loro carriera in campionati poco competitivi e molto remunerativi. La serie A saluta una quarantina di giocatori che hanno fatto la storia degli ultimi anni. Altri avrebbero segnato con le loro gesta quella futura, ma hanno scelto l'estero. E' il caso di Gianluca SCAMACCA, talentuoso attaccante del Sassuolo finito per 42 mln al West Ham, di Mattia VITI, centrale ventenne dell'Empoli, arruolato dal Nizza per 15 mln, di Lorenzo LUCCA, bomber del Pisa che non ha resistito al richiamo dell'Ajax ed è partito per 10 milioni.

Potrebbero essere seguiti da CASADEI, gioiellino dell'Inter braccato dal Chelsea. Lascia l'Italia uno dei pochi top player, Matthjis DE LIGT, andato al Bayern per 77 mln, qualcuno in meno di quello che l'aveva pagato la Juve tre anni fa. I bianconeri non sono riusciti a trovare un accordo con l'Atletico Madrid per tenersi ancora l'utilissimo MORATA, che a Torino ha giocato 4 degli ultimi 7 tornei. Salutano poi a parametro zero RAMSEY e, dopo 17 stagioni, capitan CHIELLINI emigrato a Los Angeles. Molto più a nord c'è una colonia italiana a Toronto: soldi facili, impegno relativo alla base della 'scelta di vita' di Lorenzo INSIGNE, Domenico CRISCITO e Federico BERNARDESCHI.

Tanti addii anche per il Napoli di De Laurentiis. A parte Insigne, KOULIBALY ha accettato di muoversi dopo 11 anni ed è andato al Chelsea per 38 mln, mentre non ha trovato l'accordo per continuare il super goleador MERTENS, volato ieri a Istanbul con l'ex viola TORREIRA per giocare col Galatasaray. Chiusa anche l'avventura di Fabian RUIZ, in procinto di firmare per il Psg. Tra gli svincolati sono andati via anche OSPINA e GHOULAM.

Molti armadietti svuotati anche ad Appiano Gentile. L'Inter saluta KOLAROV, ritiratosi, e avrebbe trattenuto volentieri PERISIC che a parametro zero ha raggiunto Conte al Tottenham. Ci sono voluti 3,5 mln di buonuscita per liberarsi invece di VIDAL, la metà di quelli che serviranno per Alexis SANCHEZ che andrà a Marsiglia.

Una partenza illustra, ma lungamente annunciata, anche per il Milan: dopo Calhanoglu e Donnarumma i rossoneri hanno perso a parametro zero anche Frank KESSIE, passato al Barcellona. Molte partenze pure nella Lazio: via gratis Luiz FELIPE, Lucas LEIVA, REINA e STRAKOSHA mentre Tare è stato bravo a incassare 11 milioni per due riserve come MURIQI e VAVRO.

Fruttifero anche il lavoro del suo dirimpettaio Thiago Pinto che, oltra alle operazioni in entrate, ha incassato 15 mln per VERETOUT. Non sono stati rinnovati i prestiti per SERGIO OLIVEIRA e MAITRAND-NILES. La stessa cosa ha fatto la Fiorentina per TORREIRA e PIATEK. Lascia l'Italia dopo 9 anni lo svincolato CALLEJON, approdato al Granada. I viola hanno poi ceduto PULGAR al Flamengo.

Il Bologna ha fatto cassa vendendo il difensore THEATE al Rennes, l'esterno H CALLEJON ICKEY al Brentford e il centrocampista SVANBERG al Wolfsburg. L'Udinese ha incassato 20 mln per MOLINA all'Atletico Madrid, sta cedendo anche UDOGIE al Tottenham. La Samp si è accontentata di 3 per THORSBY all'Union Berlino. Chiudono la loro parentesi italiana anche il sampdoriano YOSHIDA e il friulano STRYGEN LARSEN. Al congedo, dopo otto anni in serie A (salvo una breve parentesi al Fenerbahce) anche Diego PEROTTI: dopo il rigore sbagliato, che poteva costare la retrocessione, non era aria di rinnovo con la Salernitana.

   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Podcast

        A cura di Intesa Sanpaolo