Sport
  1. ANSA.it
  2. Sport
  3. Serie A: Milan travolge Roma, Napoli pari in casa Juve

Serie A: Milan travolge Roma, Napoli pari in casa Juve

Rossoneri a -1 da Inter, ma campionato azzoppato dal Covid

Il Milan in emergenza travolge la Roma con merito e si porta a -1 dall'Inter che deve recuperare la gara col Bologna. Il Napoli decimato da infortuni, assenze da Coppa d'Africa e positivita' fa pari in casa della Juve. Il covid segna pesantemente il riavvio del campionato: la serie A si gioca al 60% e le prospettive sono piuttosto fosche. La Befana regala il carbone di 220 mila contagi e il Consiglio della Lega decide di far disputare le gare se ci sono 13 giocatori a disposizione, in precario equilibrio tra la protezione della salute dei giocatori e la difficolta' a trovare date per recuperare le gare sospese. Nella sei gare disputate il Milan prende le misure della Roma: tre gol e tre pali fanno la differenza e Mourinho pensa forse con nostalgia, lasciando il Meazza, al tempo dell'Inter del triplete. Il Milan si conferma l'unica alternativa all'Inter nella corsa scudetto, la Roma (che affrontera' la Juve senza Mancini e Karsdorp squalificati) fara' fatica a riagganciarci alla corsa Champions. Come la Lazio, che viene salvata da una doppietta' di Milinkovic-Savic contro un ottimo Empoli. Nel posticipo, il Napoli decide di schierare Zielinski, Lobotka e Rrahmani sfidando il divieto da quarantena della Asl (ora rischia multe, non provvedimenti sportivi) e pareggia con la Juve 1-1 dopo essere andata in vantaggio con Mertens. In chiave salvezza robusto passo in avanti del Cagliari che vince in casa della Samp e scavalca il Genoa che pareggia col Sassuolo. A portata di mano e' ora lo Spezia del traballante Thiago Motta che viene travolta da un Verona in piena emergenza covid.

Il Milan dispone con una certa facilita' della Roma. In 7' rigore trasformato da Giroud e retropassaggio suicida di Ibanez che procura il palo di Giroud e il gol di Messias. Abraham riporta in gioco la Roma che nella ripresa tenta il tutto per tutto. Ma l'espulsione di Karsdorp segna la gara: Leao in contropiede, su assist di Ibra, fissa il 3-1. Poi Ibra sbaglia un rigore e Mancini lascia la Roma in nove. Il Milan, pur in emergenza, e' su un altro piano.  La cronaca

A Torino, la Juve riacciuffa un Napoli trascinato da Insigne, fresco di firma col Toronto e apparso per niente intimorito dal rischio di contestazioni casalinghe. Lontano da casa, l'attaccante ispira, Mertens fa gol e porta avanti i partenopei, guidati da Domenichini perche' anche Spalletti ha il Covid. Nel secondo tempo, pareggio di Chiesa e assalto juventino senza riscontri. Il Napoli recrimina per un contatto in area De Ligt-Di Lorenzo, non sanzionato dall'arbitro. Quella del Napoli e' prova di carattere, ma comunque il Milan scappa a +5 Tra Lazio ed Empoli è un pari pirotecnico che conferma la qualita' , specie in trasferta, dei toscani, la fragilità difensiva dei romani, ma anche la capacità di reazione. Non abbastanza per ora per agganciare la zona Champions.

Inizio choc dei laziali, sotto di due gol in 8'. Immobile accorcia ma per un'ora i romani sbattono contro il munito fortino empolese. Poi entra in scena Milinkovic-Savic per un meritato pari, ma la difesa laziale (Acerbi esce tra i fischi di un pubblico ormai ostile) si fa bucare da Di Francesco. Alla Lazio viene annullato un gol di Patric, Immobile sbaglia un rigore ben parato da Vicario. Ma ancora il serbo salva Sarri, che vede le streghe contro la sua ex squadra. Grande spettacolo ma la Lazio comincia male l'anno.

Diventa incandescente la lotta per la salvezza grazie alla vittoria del Cagliari che rovina la prima gara da presidente a Marco Lanna. La Sampdoria soccombe interrompendo una serie di tre gare positive. Per i sardi e' la seconda vittoria in stagione, entrambe contro i liguri. Un incoraggiamento per la lunga strada che attende Mazzarri per sperare nella salvezza. Passano in vantaggio i doriani col sesto gol di fila di Gabbiadini, ma nella ripresa il Cagliari ha piu' fiato e mordente: pari di Deiola e gol vittoria di Pavoletti. Sheva guarisce dal covid e guida in panchina il Genoa alla conquista di un punto prezioso in casa del solito Sassuolo sprecone. I liguri passano subito in vantaggio con una magia di Mattia Destro e poi si piazzano in difesa per contenere le folate dei padroni di casa, non particolarmente ispirati. Manca Scamacca, ma Lopes dirige con destrezza le operazioni e in avanti Defrel e Berardi hanno varie possibilita'. Il capitano trova lo spiraglio giusto per il pari poi sale in cattedra Sirigu e gli ospiti portano a casa un punto che pesa. Nel mirino di Genoa e Cagliari c'e' sempre lo Spezia. La vittoria di Napoli ha illuso i tifosi che si risvegliano col ko col Verona che rende di nuovo traballante la panchina di Thiago Motta. E' una gara segnata dagli assenti per covid: 8 a 4 per il Verona che pero', come ammette il tecnico Tudor, ha meta' rosa, ma con tutti i giocatori piu' affidabili. E' lo show di Gianluca Caprari, un giocatore diventato protagonista dopo tanti anni di onesta militanza in serie A. Caprari porta in vantaggio i veneti con una bella conclusione, raddoppia di testa e stende i liguri, che provano a riportarsi in gara con Erlic, ma e' troppo tardi. Il Verona festeggia la millesima gara in A, coglie una traversa con Lazovic, ma alla fine i liguri perdono anche per la prossima gara Agudelo per un rosso diretto. Pesera' perche' la prossima gara e' la sfida salvezza col Genoa.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Podcast

A cura di Intesa Sanpaolo