Sport

Berrettini non si ferma, è finale al Queen's

L'azzurro domina De Minaur, battuto in due set 6-4 6-4

Una prestazione perfetta e Matteo Berrettini vola alla finale del Queen's. Sull'erba dello storico club inglese, l'azzurro ha conquistato l'ultimo del torneo Atp 500, saltato lo scorso anno a causa della pandemia. Il 25enne romano, n.9 del ranking e prima testa di serie, reduce dai quarti al Roland Garros, ha sconfitto per 6-4 6-4 l'australiano Alex De Minaur, n.22. Per il numero uno del tennis italiano sarà la terza finale stagionale (ha vinto quella di Budapest ed ha perso quella del "1000" di Madrid), la settima in carriera (4 i trofei in bacheca) e la seconda sull'erba. Con un servizio super e una solidità da fondo, Berrettini ha subito fatto vedere la differenza con il 22enne di Sydney, che è stato costretto a salvare palle-break (due) già nel terzo gioco ma nel quinto l'impresa non gli è riuscita e l'azzurro ha allungato sul 4-2 e poi si è assicurato il primo parziale (6-4) al secondo set-point. In avvio di seconda frazione De Minaur ha provato ad essere più aggressivo, ma Berrettini ha alzato il ritmo e ha chiuso la semifinale al secondo match-point. "La finale era l'obiettivo di questa settimana - le parole dell'azzurro - ora dovrò concentrarmi su un altro. Per battere De Minaur ho dovuto giocare il mio miglior tennis. Quando servo penso sempre di poter tenere i miei turni di servizio: so che è una grande arma. Se dormo bene prima di una finale? Se ci riesco troppo allora c'è qualcosa che non va, un po' di tensione ci deve essere". Per il numero uno azzurro 7 ace e nessun doppio fallo, il 71% di prime in campo con l'88% di punti vinti ma anche il 57% di punti vinti con la seconda. Il tennista allenato da Vincenzo Santopadre - che sull'erba vanta il titolo conquistato a Stoccarda nel 2019 all'esordio si era aggiudicato il derby tricolore con Stefano Travaglia. Quindi sempre in due set eliminsato il britannico Andy Murray. Poi nei quarti un altro successo in due set su Daniel Evans: ora la vittoria sull'australiano Alex De Minaur. Un'altra iniezione di fiducia in vista di Wimbledon e in finale lo attend eil britannico Cameron Norrie che ha battuto il canadese Denis Shapovalov in due set, 7-5 6-3.

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie