Bologna-Benevento 1-1, lampo Sansone e Viola di tacco

Felsinei avanti dopo un minuto, campani pareggiano sotto la neve

Cercava la seconda vittoria consecutiva il Bologna, per dare continuità alla vittoria di Parma, avvicinare il decimo posto e scacciare definitivamente l'aria di crisi respirata con gli 8 punti in 11 giornate collezionati prima del Tardini. Servivano tre punti pure al Benevento, senza vittorie dal 6 gennaio e reduce da 2 punti nelle ultime 5 partite: tra le due squadre ne esce un pareggio che lascia rimpianti e occasioni perse da ambo le parti, al termine di un match condizionato da neve, vento e campo pesante.

Per entrambe, un piccolo passo avanti verso la salvezza, ma non un vero salto di qualità. Il match promette gol e spettacolo e si sblocca già al primo minuto: passa il Bologna e i protagonisti sono gli stessi di Parma, dove Barrow era stato autore di una doppietta, su due assist di Sansone. I due si scambiano i ruoli.

Sul lancio di Danilo, Soriano spizza di testa per Barrow, che in area dribbla Tuia: sul tentativo di conclusione interviene Glik in scivolata e il contrasto si trasforma in un assist sotto misura per Sansone, che non sbaglia e sigla il suo primo gol stagionale, che arriva dopo i due assist per Barrow di Parma. Il match si mette in discesa per il Bologna, che trova un paio di ripartenze con Skov Olsen e Dijks, ma non affonda. E il Benevento si scuote, complici un paio di disattenzioni difensive di Danilo, che prima perde palla e apre il campo al contropiede di Viola, con Skorupski che sventa il pareggio in tuffo, poi è Caprari a centrare il palo. Vento e neve rendono gelida la serata e complicata la gestione del pallone, con le squadre che faticano a trovare palleggio e le occasioni migliori arrivano sulle ripartenze: Dijks e Soumaoro ne sventano un paio targate Iago Falque e Lapadula, Tomiyasu sfiora l'incrocio al 42' con un tiro dalla distanza dopo una sgroppata da centrocampo. A inizio ripresa stesso copione del primo tempo: parte in forcing il Bologna, che nei primi minuti ha due occasionissime con Sansone e Barrow per chiudere il match: ma l'esterno cincischia e su Barrow c'è una deviazione provvidenziale di Glik. Alle occasioni fallite fa seguito la reazione del Benevento: due conclusioni di Lapadula, su cui salvano Soumaoro e Skorupski e al quarto d'ora il portiere esce su un cross alto e sulla palla vagante arriva il tacco vincente di Viola per l'1-1. Il campo si fa sempre più pesante, fiocca la neve, fioccano i contrasti, non le occasioni, con Bologna e Benevento che finiscono per accontentarsi del punto.

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie