Joao Pedro-Nandez, il Cagliari stende la Samp

Ospiti penalizzati dall'espulsione di Augello nel primo tempo

Joao Pedro e Nandez regalano a Gigi Riva la vittoria del 76/o compleanno. Due a zero per il Cagliari e la Sampdoria, penalizzata dall'espulsione di Augello alla fine del primo tempo, viene raggiunta a quota dieci in mezzo alla classifica. Un punteggio inedito per i rossoblù: la squadra di Di Francesco finora non aveva mai chiuso una partita senza subire un gol. Per la Samp uno stop dopo quattro risultati utili consecutivi. Primo tempo molto equilibrato con tiri in porta pari quasi a zero. Compatta, ma senza lampi davanti la Samp: conquista 4 angoli ma non costruisce nulla di pericoloso. Qualche esperimento per Di Francesco che prova per una mezz'ora abbondante Nandez in regia con Marin. Una scelta che però non valorizza Rog e quindi abbandonata dal tecnico. Due episodi isolati fanno pendere la bilancia dalla parte del Cagliari. Al 6' un clamoroso incrocio dei pali su colpo di testa di Joao Pedro, pescato dalla fascia destra da Ounas. Al 42' il rosso più o meno diretto (Ayroldi prima estrae il giallo poi si fa convincere dal Var) per Augello. Colpa di un retropassaggio sbagliato che costringe l'esterno sinistro a un fallo da ultimo uomo su Nandez lanciato solo davanti a Audero. Nella ripresa Di Francesco parte con Sottil al posto di Marin. Spregiudicato: sono tre punte dietro l'attaccante centrale Simeone. E la mossa paga subito: dopo due minuti fallo in area blucerchiata di Tonelli su Joao Pedro lanciato da Ounas. Dal dischetto il brasiliano segna il quinto gol stagionale, raggiunge il compagno Simeone e vola a 47 gol in A con il Cagliari, secondo cannoniere della storia dietro Riva. E la partita va avanti con il più scontato dei copioni. E cioè con la Samp che, con ordine, prova a mettere in azione Quagliarella, lasciato solo davanti. Ma riesce a tirare in porta una volta sola. E il Cagliari che riparte in contropiede. E spreca almeno tre situazioni favorevoli: bravo anche Audero al 18' su Sottil. La quarta volta, però, funziona: Simeone lancia Nandez in campo aperto e l'uruguaiano vola e segna come il più scaltro dei contropiedisti. C'è anche il terzo gol, ma Sottil, dopo l'esultanza, viene gelato dal Var. Rete annullata per fuorigioco millimetrico di Ounas, l'autore dell'assist. Ma la partita è già finita da un pezzo

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie