Serie A: Brescia Parma 1-2, magia di Kulusevski

Futuro juventino firma 2-1 a Brescia dopo gol Darmian e Dessena

Brescia già retrocesso, Parma già salvo: una mancanza di motivazioni che, unite al caldo dell'orario pomeridiano, hanno dato vita alla più classica delle partite di fine stagione, ravvivata però nel secondo tempo da tre gol e soprattutto dalla 'perla' a giro di Kulusevski, che ha regalato la vittoria ai ducali. Lopez, che Cellino ha confermato anche per la prossima stagione, propone un Brescia formato 4-4-2, con gli esterni Spalek e Zmrhal a piedi invertiti, mentre D'Aversa risponde col 4-3-3 e Barillà al posto di Grassi che s'infortuna nel riscaldamento. E' Parma in avvio. Al 10' Kulusevski va via a Mangraviti e scarta anche il portiere Andrenacci sparando però alto. Il primo acuto resta sostanzialmente anche l'unico di un primo tempo in cui la squadra ospite tiene il pallino del gioco: ma è un predominio davvero sterile. Giusto per la cronaca c'è da annotare una conclusione di Kucka, il cui piatto termina però a lato senza brividi. Un poco di Brescia al 41' con una punizione dal lato corto sinistro sulla quale Kucka rischia l'autogol. In chiusura di frazione a risvegliare tutti dal torpore è un episodio con l'arbitro protagonista: Mateju sulla trequarti inciampa, il pallone gli finisce sul braccio e diventa una sorta di assist per Gervinho che s'invola in solitaria. Solo che Maggioni, invece di applicare la regola del vantaggio, tra le proteste del Parma, ferma il gioco per ammonire Mateju e assegnare una punizione senza esito. A inizio ripresa si vedono una conclusione di tacco di Caprari deviata sul palo da Andrenacci e una di potenza di Ayé che impegna Sepe. Il risultato è maturo per sbloccarsi al 14': taglio in area di Kulusevski che pesca Darmian libero di colpire in solitaria. Dopo 4' il Brescia trova però il pareggio con Dessena che, sull'asse con Torregrossa, approfitta di un brutto errore in alleggerimento del Parma. Che rischia di capitolare al 23': occasionissima per Ayé che, a tu per tu con Sepe, colpisce incredibilmente male. E' al 36' che Kulusevski sale in cattedra con un destro a giro meraviglioso che infila Andrenacci. Un gol che vale la vittoria per il Parma.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie