Champions: trappola Atletico per Liverpool record

Tornano le Coppe europee: Haaland sfida Mbappé in Dortmund-PSG

Un talento giovane già super-affermato contro il bomber appena sbocciato, ma destinato a segnare gli anni a venire. Kylian Mbappé, ventenne campione del mondo, accetta la sfida di Erling Haaland, il 18/enne norvegese che travolge le difese. Forse non basterà al Borussia Dortmund per frenare il PSG dei super-assi, ma l'incontro di martedì in Germania e' il fiore all'occhiello della prima parte degli ottavi di finale della Champions League, che torna dopo il letargo invernale. Ma non vale certo di meno l'altro confronto che mette alla prova la spietata macchina da gol del Liverpool opposta a un Atletico Madrid apparentemente in vesti dimesse. A completare il quadro c'è mercoledì l'attesa performance dell'Atalanta di Gasperini che sente di poter ambire ai quarti, opponendosi a una squadra forte, ma non irresistibile, come il Valencia. Toccherà poi all'incerto Tottenham di Mourinho affrontare la sorpresa della Bundesliga, il lanciato Lipsia, che è riuscito a mettere in luce le doti finora intermittenti di Patrick Schick. Ormai la Champions è affare per pochi: le 16 squadre agli ottavi vengono tutte dai cinque tornei maggiori.

Haaland, preso per 20 mln con la clausola rescissoria, lancia il Dortmund: un impatto devastante, 8 reti in 5 partite e un futuro da superastar. Ma il Dortmund, che può ora contare anche su Emre Can, è molto altalenante e il PSG è una corazzata che non può più fallire in Champions. Oltre a Mbappé e Neymar ora c'è anche Icardi acclimatato (11 gol in 18 partite) che ha mandato in naftalina Cavani. I parigini, lasciati a riposo per Dortmund i primi due, hanno ottenuto un rocambolesco 4-4 contro l'Amiens con doppietta di un nuovo giovane talento, Kouassi.

Sembra la stagione piu' esaltante della lunga storia del Liverpool: dopo la Champions sta tiranneggiando la Premier come non è mai riuscito a nessuno (25 vittorie e un pari, 76 punti e scudetto matematico vicino). Klopp ha una macchina perfetta con una grande difesa, dominio sulle fasce, mediana robusta e dinamica, oltre alle frecce Mané e Salah e al regista offensivo Firmino. Ma il tecnico sa che non può fidarsi dell'Atletico Madrid rinnovato e discontinuo che Simeone sta governando con fatica in questa stagione di transizione. Una vittoria e due ko nelle ultime cinque sfide testimoniano la difficoltà dei 'colchoneros' che segnano poco ma hanno una difesa coi fiocchi. Ci vorrà un'impresa, però, per fermare al Wanda i campioni in carica.

Gasperini si lecca i baffi, pensando all'occasione di proseguire il sogno Champions: con un sorteggio benigno si è ritrovato un Valencia senza lo spaesato e sfortunato Florenzi, con Kondgobia, andamento incerto, ma comunque la squadra ha fermato Real e Atletico e ha mandato ko il Barca. Ci vorrà un'Atalanta in grande spolvero, ma ormai maturità, talento ed efficacia cominciano a essere temute anche in ambito europeo.

Rischia anche il Tottenham di Mourinho, che fatica a imporsi, ma ha grande esperienza, ha sconfitto il City e tallona il quarto posto del Chelsea. Dovrà prendere però con le molle il Lipsia, che contende al Bayern lo scudetto con un'ascesa promettente.
    Ancora più appetitose le sfide della prossima settimana: Lione-Juve, Napoli-Barcellona e i due big-match Chelsea-Bayern, ma soprattutto Real Madrid-Manchester City. Dopo la squalifica per due anni per il fair-play finanziario, i 'citizens' devono arrivare fino in fondo prima di una possibile dissoluzione della loro rosa stellare. Guardiola non resterà due anni senza Champions.
    Avversari sulla carta inferiori in Europa League per Inter e Roma. Il Ludogorets (che ha vinto 6-0 nel proprio campionato) non può impensierire Conte, ma la squadra dovrà smaltire la delusione dell'Olimpico. Il Gent è la seconda squadra belga, ma molto dipenderà dalla reazione di una Roma in crisi che ha quasi compromesso la corsa Champions con il ko di Bergamo e la lunga scia negativa. Fra le partite più interessanti dei sedicesimi spiccano Shakhtar-Benfica, Bruges-United, Getafe-Ajax e Leverkusen-Porto.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie