Sampdoria-Genoa rinviata a martedì 24 febbraio

L'arbitro Rocchi ha valutato, insieme ai capitani delle due squadre, che non c'erano le condizioni per giocare

Si giocherà martedì 24 febbario alle 18.30 il derby tra Sampdoria e Genoa rinviato questa sera per la pioggia. E' quanto ufficializza la Lega Calcio, precisando che di conseguenza l'incontro Atalanta-Sampdoria della sesta di ritorno, inizialmente fissato per sabato 28 febbraio alle ore 18, viene posticipato a domenica 1 marzo alle ore 15.00.

Storia di un derby sospeso
Con uno stadio Ferraris ridotto più o meno ad una risaia, sotto una pioggia battente e soprattutto annunciata, l'arbitro Rocchi ha deciso di non far disputare il 110.mo derby della lanterna. C'e da scommettere che domani, una volta cessata la pioggia, cominceranno a venir giù polemiche come grandine. E intanto si pensa a quando giocare la partita e tra i club non c'e' per niente accordo considerando che domani non si può per le pessime condizioni del terreno.

La cronaca di una partita mai nata comincia più o meno alle 19 quando dopo qualche piovasco, un pò di grandine e il vento che spazzola, al Ferraris cominciano atroci sfottò. Le coreografie sono penalizzate dalla pioggia: i doriani hanno i palloncini blucerchiati, i genoani stendono lo striscione con il motto del Celtic, e intanto piove sempre di più. Arriva il presidente della Sampdoria Ferrero che cerca il patron del Genoa Preziosi, gli dicono che è già negli spogliatoi.

L'arbitro Rocchi torna in campo con i due capitani Palombo e Burdisso e comincia a tirare la palla che si spiaccica inesorabilmente nella pozzanghera. E via così, Rocchi rinvia alle 21 e fissa la dead line per quell'ora. Negli spogliatoi le squadre scalpitano, Mihajlovic e Gasperini si dice stiano ringhiando. Rocchi torna in campo e ci riprova. Si sente fin dalla tribuna che il pallone fa splash.

Si rinvia. Qualcuno si chiede perchè visto che la pioggia era stata abbondantemente prevista con tanto di allerta 1 non si sia pensato a mettere i teloni a protezione di un campo che come si sa non brilla per solidità del fondo. E anche il portiere della Samp Viviano si chiede la stessa cosa: "Giocare in queste condizioni è dura, e la decisione è giusta: ma penso che si poteva evitare tutto questo". Una polemica destinata a non finire questa sera in attesa che venga confermata, una volta risolta la lite nata tra Genoa e Samp, la data in cui si potrà giocare il derby della Lanterna numero 110.

E' il terzo rinviato in ultimi 15 anni  - E' la terza volta in 15 anni che il derby della Lanterna - sempre quando è in casa la Sampdoria - viene rinviato per maltempo. Prima volta il 6 novembre 2000, in serie B, causa le forti piogge che avevano colpito nei giorni precedenti il capoluogo ligure: fu la prefettura a decidere per il rinvio di 24 ore, l'arbitro designato era Tombolini di Ancona ed il recupero del 7 novembre andò ai blucerchiati, 2-0, con le reti di Dionigi e Carmine Esposito, siglati ambedue nella ripresa. Bis il 19 dicembre 2010, in serie A, arbitro l'ascolano Morganti: in quell'occasione era stata la neve a impedire la disputa del derby genovese ed anche allora il match fu rinviato preventivamente dalle autorità preposte: il recupero fu il 16 febbraio 2011, con vittoria rossoblu 1-0, grazie alla rete decisiva di Rafinha. Stasera tris, con arbitro Gianluca Rocchi di Firenze: anche stavolta è stata la pioggia ad impedire l'inizio della stracittadina, ma per la prima volta nei 3 casi succitati lo stadio era stato aperto ed il pubblico era affluito a Marassi (Ha collaborato Football Data).

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie