Paura della bocciatura? Secondo statistiche il peggio è passato

Vero scoglio è ammissione

Paura di essere bocciati alla Maturità? La possibilità è minima, in realtà, è molto più facile ripetere l'anno nei precedenti anni di scuola. Ecco i dati del Miur, analizzati da Skuola.net.

Il timore di fare una brutta figura agli esami di stato, tale da meritare la bocciatura, è però praticamente infondato: infatti la percentuale dei bocciati agli esami finali è stata molto bassa, pari al 0,9% agli esami di stato 2013. Diverso invece il discorso per quanto riguarda gli anni dal primo al quarto delle scuole superiori, dove il numero è moltiplicato per 10.

Anche per l'ammissione all'esame è possibile, sebbene raramente, avere qualche brutta sorpresa. Ma una volta seduti al banco per la Prima prova di Maturità, i giochi sono fatti ed è solo questione di voto.

IL PEGGIO E' PASSATO - Siete certi di avere il vostro posto riservato per l'esame di stato 2014? Ben fatto, gran parte del lavoro è stato fatto. Pensate che sia stata una cosa da poco essere arrivati fin qui? Allora pensate, prima di farvi mangiare dai timori, che avete rischiato molto di più gli anni precedenti. Infatti, mediamente sono il 12% degli studenti a ripetere l'anno alle scuole superiori. Il peggiore è il primo anno, quando agli scrutini finali viene bocciato il 17% dei ragazzi. Va meglio al quarto, dove i bocciati sono l'8.5%.

AMMESSI? NIENTE PAURA - Se nonostante qualche brutto voto riuscirete a strappare l'ammissione alla maturità, avrete allora superato l'ultimo vero scoglio prima di giocarvi il tutto e per tutto. Tuttavia, sarete in buona compagnia: pensate che nel 2013 solo il 5,4% degli studenti è stato costretto a ripetere l'anno.

E ALLA MATURITA'... - Una volta giunti agli esami di stato 2014, infatti, sarete al culmine del vostro percorso scolastico e avrete tutti i mezzi per superare brillantemente anche questa prova. Il trend, poi, è positivo. Se nel 2012 infatti i bocciati alla maturità sono stati l' 1,3%, nel 2013 sono stati solo lo 0,9%.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie