Comunali: L'Aquila a sorpresa va al centrodestra

Vince Bindi sul candidato di Centrosinistra Di Benedetto

Elisabetta Guidobaldi - Berardino Santilli

Vince a sorpresa il centrodestra con Pierluigi Biondi la sfida per il sindaco dell'Aquila. Dopo una iniziale parità a urne appena chiuse, con il candidato di centrosinistra, Americo Di Benedetto, il distacco via via si è fatto sempre più ampio con Biondi al 54,01% e Di Benedetto al 45,99% con circa l'87% dei voti scrutinati. Si è trattato di un vero e proprio ribaltone.

Il dato evidenzia che il candidato del centrodestra, che ha corso con tutte le sigle unite, ha praticamente azzerato gli 11 punti di svantaggio del primo turno che si era chiuso, domenica 11 giugno, con il 36% per Biondi e per il 47% per il candidato di centrosinistra.

L'esito delle comunali 2017 sancisce la fine dell'era Cialente, che ha governato per due mandati consecutivi e quindi non ricandidabile e che è il sindaco simbolo del sisma 2009 e della ricostruzione. Biondi si è presentato in sala del Consiglio comunale visibilmente emozionato e ha ricevuto la telefonata della leader nazionale di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni, e quella dell'avversario Di Benedetto.

L'affluenza al chiusura dei seggi alle 23 è stata all'Aquila del 52,06% contro il 67,77% del primo turno. Dato che rende ancora più clamorosa la rimonta di Biondi.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Archiviato in


Modifica consenso Cookie