Comunali 2017

Trapani: Fazio lascia, "anche se eletto rinuncerò"

Ma rimane candidato per il ballottaggio

Il candidato a sindaco di Trapani, Mimmo Fazio, che partecipa al ballottaggio del prossimo 25 giugno, ha annunciato in conferenza stampa "la decisione irrevocabile di abbandonare la competizione elettorale e di dimettersi da deputato regionale". Fazio ha aggiunto che se nonostante ciò "dovessi essere eletto rinuncerei all'incarico". Fazio quindi rimane uno dei due candidati al ballottaggio anche se invita la città a non votarlo.

Fazio in conferenza stampa ha detto: "Ho scelto solo adesso di compiere un passo indietro per rispetto verso i candidati. La mia decisione irrevocabile ha poi una motivazione ben precisa non posso trascinare anche la mia città in questa gogna mediatica".

Fazio ha attaccato "certa stampa" colpevole di una campagna mediatica denigratoria: ''Ero pronto a difendermi dalle accuse mosse dai magistrati, mentre c'è chi mi ha già condannato ed io non ho come difendermi". Rispondendo ai cronisti sul perché abbia scelto di disimpegnarsi dalla campagna elettorale, rimanendo tuttavia in corsa per il ballottaggio, Fazio ha puntualizzato: "Non mi sembra giusto avvantaggiare chi è stato già bocciato dagli elettori compirei un torto nei loro confronti". Il riferimento è al senatore Antonio D'Ali' che, se Fazio ritirasse la sua candidatura, gli subentrerebbe al ballottaggio.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie