Speciali

  1. ANSA.it
  2. Speciali
  3. Dai vaccini alle medaglie, l'Italia nel libro Photoansa 2021

Dai vaccini alle medaglie, l'Italia nel libro Photoansa 2021

Il libro fotografico dell'ANSA, la grande cronaca in 365 scatti

Redazione ANSA

Si rinnova il consueto appuntamento con il Photoansa 2021, il libro fotografico che raccoglie, negli scatti dei fotografi dell'ANSA, le immagini più significative dell'anno che sta finendo.

Libro Photoansa 2021: "Un anno complicato ma pieno di soddisfazioni"

Le immagini dell'Italia in fila per la vaccinazione, dell'approdo al governo di Mario Draghi, ma soprattutto gli scatti che raccontano le vittorie azzurre alle Olimpiadi e ai campionati europei di calcio sono stati protagonisti della presentazione del Photoansa 2021 al museo Maxxi di Roma. Con il libro fotografico dell'ANSA anche quest'anno la grande cronaca italiana e internazionale con 365 fotografie scattate in Italia e nel mondo dai suoi reporter.

Photoansa 2021, sfoglia il libro

Ospiti dell'evento - intervistati dal direttore dell'agenzia Luigi Contu insieme ai giornalisti Maria Emilia Bonaccorso, Tiziana Torrisi e Piercarlo Presutti - il vincitore della finale olimpica dei 100 metri Marcell Jacobs, le medagliate paralimpiche Ambra Sabatini e Monica Contrafatto, il ct della nazionale Roberto Mancini, il presidente del Coni Giovanni Malagò, il sindaco di Roma Roberto Gualtieri, la direttrice del laboratorio di virologia dell'ospedale Spallanzani di Roma Anna Rosa Garbuglia e il premio Nobel Giorgio Parisi con un videomessaggio. 'In questa edizione - ha detto il presidente dell'ANSA Giulio Anselmi - le foto dei malati nei letti di terapia intensiva sono state sostituite dalle file per vaccinarsi. Il libro che nel 2020 era stato la monografia del drammatico spaesamento di una nazione e di un pianeta ammalati, è tornato a rappresentare la complessità e la molteplicità della vita'.

Photoansa 2021 all'insegna dello sport: "Un anno unico"

Contu ha ricordato il ruolo decisivo dell'informazione dall'ANSA in questi anni di pandemia: 'Non ci siamo fermati mai - ha detto - cercando di dare al sistema dell'informazione e all'opinione pubblica una informazione corretta e sempre verificata'. L'evento si è chiuso con l'intervento dell'amministratore delegato dell'ANSA Stefano De Alessandri: 'L'anno che sta per concludere - ha sottolineato - ha portato la conferma del risultato economico positivo dell'ANSA, pur in presenza di importanti investimenti sull'innovazione di prodotto e di processo; allo stesso tempo è stato contraddistinto dall'ulteriore consolidamento dei grandi valori che hanno da sempre caratterizzato l'Agenzia come l'affidabilità e la copertura capillare del territorio in Italia e all'estero'.

Le immagini del Photoansa 2021 e il video dell'evento sono disponibili su ANSA.it.

LE FOTO DELL'EVENTO

"Tornerò in pista il 4 febbraio a Berlino", ha annunciato il campione olimpico dei 100 metri e della staffetta 4X100 Marcell Jacobs alla presentazione del libro Photoansa 2021. L'Olimpionico manca dalla pista dai Giochi di Tokyo 2020, rientrerà al meeting dell'ISTAF outdoor che si svolgerà all'Olympiastadion. "C'era questa strana atmosfera allo stadio - ha commentato il presidente del Coni, Giovanni Malagò -. Le delegazioni avevano portato il più possibile gli atleti a vedere le gare e i tifosi erano i compagni di Marcell. Erano tutti dietro la curva dove c'era la gara di Tamberi. Io stavo nella tribuna dei membri del Cio e mi sono messo esattamente alla partenza. Sapete quando uno le cose se le sente? Già alla falsa partenza della finale si capiva che i pianeti si stavano allineando. Quando me ne vado da questo mondo posso dire 'io c'ero, io l'ho vista'".

Secondo Malago', dopo le 40 medaglie vinte a Tokyo 2020 "sarà durissima fare meglio, ma a Parigi faremo comunque bene. Dico invece che rispetto alle 10 medaglie vinte in Corea, alle ormai vicine Olimpiadi invernali di Pechino 2022, faremo meglio". "Certo ai Giochi sulla neve le variabili sono molte di più, anche perchè sedi e piste sono quasi sconosciute, ma sono ottimista", ha aggiunto, citando la tripletta di vittorie di Sofia Goggia lo scorso fine settimana.

IL VIDEO DELL'EVENTO

 

"Sosteniamo la libera informazione plurale" che "è un supporto fondamentale per chi amministra e chi governa. L'agenzia ANSA svolge un lavoro importantissimo da tanto tempo", ha detto il sindaco di Roma Roberto Gualtieri a margine della presentazione di Photoansa 2021 al Maxxi.

Alla presentazione di Photoansa 2021 anche Anna Rosa Garbuglia, direttrice del laboratorio di Virologia dell'ospedale Spallanzani: "La grande attenzione che ha destato Omicron in parte è giustificata" in quanto "in due settimane" in Africa è arrivato a rappresentare il 90% dei ceppi sequenziati. Ma questo non significa alta patogenicità. Ci riferiscono, anzi, di sintomi molto miti" che "vedono raramente polmoniti interstiziali bilaterali. E questo non significa" nemmeno che "il vaccino non ci protegge". Alla domanda se il virus stia diventando meno minaccioso, ha risposto: "Non c'è regola generale". "La terza dose credo sia necessaria. Tutti i dati hanno testimoniato che dopo 4 o 5 mesi gli anticorpi neutralizzanti diminuiscono. Ovviamente bisogna tener presente quello che ha detto von der Leyen: esortare le ditte farmaceutiche ad aggiornare i vaccini in modo da essere più efficaci". Come mai inizialmente si pensava ad una copertura maggiore dei vaccini? "Perché i trial sono stati fatti in tempi molto rapidi - ha risposto -. Non potevamo sapere realmente quanto potesse durare nel tempo la protezione", ha risposto Garbuglia. Secondo la quale c'è stata anche una "cattiva comunicazione all'inizio", in quanto i vaccini non permettono di "eradicare completamente il virus ma di contenere la malattia". "In Italia il 90% è ancora Delta, non è cambiato niente", ha spiegato la ricercatrice dello Spallanzani.

"Un accordo verbale con un club di Premier League? Non è vero. Il mio obiettivo è quello di arrivare al Mondiale e riuscire a vincerlo". Così il ct della Nazionale italiana di calcio, Roberto Mancini, alla presentazione del libro Photoansa 2021. "Nonostante le cose non siano andate benissimo nel girone, dobbiamo accettarle, rimboccarci le maniche e ripartire - ha proseguito Mancini -. Abbiamo ancora delle possibilità: certo, non è stato un sorteggio bellissimo ma siamo campioni europei e possiamo andare a vincere la prima partita per poi giocarci la finale del playoff".

Videomessaggio di Giorgio Parisi, premio Nobel della fisica: "Nella società moderna l'informazione scientifica è sempre più importante" in quanto "la scienza è fondamentale per tutta la nostra società. Di fatto l'innovazione tecnologica e farmaceutica dipende dalla scienza. L'innovazione è importantissima in un paese come il nostro che voglia rimanere all'avanguardia e con un'industria capace di esportare. Il futuro di un paese di questo tipo dipende dalla scienza". In questo contesto "ANSA ha avuto un ruolo fondamentale perché dal 1974 ha un servizio speciale di informazione scientifica, il primo del nostro paese. Le dobbiamo essere grati per tuto il lavoro che ha fatto in questi 47 anni", ha aggiunto.

Sono due giovani donne, Ambra Sabatini e Monica Contrafatto, reduci dai successi delle Paralimpiadi a trascinare l'applauso della platea raccontando come sono arrivate a vincere dopo aver dovuto affrontare le difficoltà della vita. "Non sono io che ho scelto l'atletica ma è l'atletica che ha scelto me", dice Monica Contrafatto, doppio bronzo paralimpico nei 100 metri a Rio 2016 e Tokyo 2020, parlando alla presentazione del libro Photoansa 2021. Bersagliera in missione di pace in Afghanistan, nel 2012 Contrafatto perse l'uso delle gambe a seguito di un attentato. Oggi ricorda quella popolazione che le è rimasta nel cuore: "Se potessi adotterei subito non uno ma tanti bambini afgani, mi sono innamorata di quella popolazione", ha ricordato l'azzurra. Alla serata era presente anche la campionessa paralimpica dei 100 metri Ambra Sabatini, che dopo l'exploit di Tokyo ha ammesso: "Come mi è cambiata la vita? Ci sono fattori da tenere conto, come la protesi che va sempre sistemata e ci devi andare d'accordo, fare aggiustamenti è importante. Ma in allenamento la fatica è la stessa e i sogni sono gli stessi".

IL LIBRO - A quasi due anni dall'inizio della pandemia di Covid-19, le foto dei malati nei reparti di terapia intensiva sono state sostituite dalle file di cittadini in attesa di ricevere il vaccino, dalle tante riaperture dei luoghi della cultura, del lavoro e del turismo, dai giovani che esibiscono il Green pass e, per contrasto, dalle manifestazioni dei negazionisti.

È anche l'anno del ritorno dei grandi avvenimenti internazionali, con la pioggia di missili su Gaza e Israele e la vittoria dei talebani coronata dall'assalto all'aeroporto di Kabul.

Ci sono poi le immagini della politica: del governo con il premier Mario Draghi e dei sindaci delle maggiori città, la cui elezione è stata dimezzata da un astensionismo senza precedenti.

Ma, tra un capitolo dedicato al grande caldo d'inizio estate, con le temperature vicine ai 50 gradi, e uno allo sbarco su Marte del rover Perseverance, sono le vittorie nello sport e nella musica che raccontano un’Italia diversa: con i trionfi dei nostri atleti alle Olimpiadi e Paralimpiadi di Tokyo, con la conquista del titolo di campioni d'Europa di calcio, con le vittorie europee del volley e dei Maneskin all’Eurovision Song Contest.

Purtroppo queste immagini di giovani vincenti, di folle in delirio nelle piazze d’Italia, sono offuscate da un altro triste primato che il Photoansa 2021 non poteva non registrare, quello della escalation della violenza contro le donne: giovani, anziane, madri di famiglia, studentesse o lavoratrici, che vanno, giorno dopo giorno, ad aggiornare le statistiche alla voce femminicidio.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Modifica consenso Cookie