Coronavirus:da Fincantieri 400mila euro per ospedali Trieste

E Monfalcone. Destinati all'acquisto di nuove attrezzature

Redazione ANSA TRIESTE

(ANSA) - TRIESTE, 07 LUG - Un totale di 400 mila euro sono stati donati da Fincantieri Spa all'Azienda sanitaria universitaria Giuliano Isontina (Asugi) per l'acquisto di nuove attrezzature. Lo annuncia una nota di Asugi.
    Gli ospedali Maggiore e Cattinara di Trieste - spiega la nota - saranno quindi dotati di due portatili per radioscopia, utili per effettuare esami su pazienti intrasportabili, sospetti e positivi al coronavirus (valore stimato di 211.000), mentre il laboratorio Covid, attivato presso l'anatomia patologica di Cattinara, avrà un nuovo estrattore di acidi nucleici e una cappa rischio biologico BLS2 (38.358 euro).
    Per il presidio San Polo di Monfalcone - continua la nota - sono a disposizione circa 150.000 euro da utilizzare per l'acquisto di un tonometro a soffio da tavolo e un tonometro portatile da destinare all'Oculistica; un ecografo, una sonda lineare, due elettrocardiografi, un sistema di telemetrie: rete medicale dedicata Wlan da destinare al Pronto Soccorso e Medicina d'Urgenza; un letto da parto AVE 2 per Ostetricia e Ginecologia; un camminatore Reharunner e due fibroscopi per la Pneumologia; due faringolaringoscopi per Otorinolaringoiatria; un'auto destinata al Distretto del Basso Isontino che faciliterà l'assistenza domiciliare per i pazienti in isolamento domiciliare e per l'esecuzione dei tamponi; abbigliamento di protezione individuale per 32 operatori che si recano a domicilio di pazienti infetti.
    "Ringrazio la grande generosità di Fincantieri Spa - afferma il vicepresidente del Friuli Venezia Giulia, Riccardo Riccardi - un'azienda che opera sul nostro Territorio da anni e che ha sempre dimostrato riconoscimento alla popolazione del Fvg, particolarmente per le città di Monfalcone e Trieste". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Archiviato in


        Modifica consenso Cookie