ANSAcom

  • Repx: analisti, titolo in rialzo del 40% in vista Ipo Londra
ANSAcom

Repx: analisti, titolo in rialzo del 40% in vista Ipo Londra

Report Acf stima prezzo obiettivo minimo tra 15,95 e 16,77 euro

Milano ANSAcom

E' valutato in rialzo di oltre il 40% il valore del titolo Repx, la fintech inglese con management italiano che opera nel settore delle carte e sistemi di pagamento, già quotata alla Borsa di Cipro e prossima alla quotazione a Londra. E' quanto emerge da un report di Acf, una casa di ricerca indipendente autorizzata dalla Fca, l’autorità di regolamentazione del Regno Unito, che nei giorni scorsi ha rilasciato un report di ricerca dedicato alla società. Gli analisti attribuiscono da subito una valutazione delle azioni Repx (attualmente quotate a Cipro a 11,25 euro) tra 15,95 e 16,77 euro, per una capitalizzazione implicita di 51,28 milioni di euro, quindi attribuendo un potenziale rialzo immediato al valore del titolo di oltre il 40%. La società di analisi stima entrate per 19,63 milioni nel 2022 e per 25,24 milioni nel 2023, corrispondenti rispettivamente ad un utile netto di 1,53 e 2,66 euro per azione.
Repx dà a squadre sportive, celebrità, influencer, marchi, città iconiche, l'opportunità di connettersi alla loro base di fan con modalità innovative grazie a carte prepagate realizzate in co-branding e coperte da brevetti proprietari. La società ha raggiunto la leadership nella nicchia di mercato riferita alle carte di pagamento co-brandizzate destinate al mondo del calcio e dei suoi tifosi, che l’ha vista stringere accordi con le più importanti squadre d’Italia (tra le altre Milan e Roma), e del mondo (come il Real Madrid), oltre a squadre inglesi, tedesche e, a breve, francesi.
Acf evidenzia come il modello di 'social engagement affiliate marketing di Repx, definito 'unico', che punta nei prossimi 12 mesi alla diffusione di circa mezzo milione di carte prepagate, stia raggiungendo tutti gli obiettivi prefissati. Tra i risultati già raggiunti da Repx, che contribuiranno alla crescita immediata del fatturato, il completamento dell’acquisizione di BBS-One (società IT che fornisce soluzioni e sviluppo di software), la messa in produzione delle prime 140 mila carte, la crescita a 100 mila dei punti fisici, inclusi quelli della grande distribuzione, dove saranno proposte le carte prepagate e Gift Card (grazie agli accordi con Mooney ed Epipoli), la prima app per tifosi operativa ed in uso (quella dell’A.S. Roma) con le relative prime 20 mila carte di pagamento sul mercato, il rafforzamento del board con gli ingressi dell’executive chairman Ezio Maria Simonelli e dell’executive director Ernesto Paolillo.

In collaborazione con:
REPX

Archiviato in


Modifica consenso Cookie