ANSAcom

ANSAcom

Navi: Grimaldi punta a zero emissioni entro il 2050

A Valencia la XXIV Euromed Convention: Dalla Terra al Mare

Roma ANSAcom

Al via oggi la XXIV Euromed Convention: Dalla Terra al Mare nella città di Valencia, organizzata dal gruppo Grimaldi. Vi hanno partecipato oltre 500 attori principali del settore finanziario, dei trasporti, della logistica e portuale. Ad aprire i lavori è stato l’ambasciatore italiano in Spagna, Riccardo Guariglia. Il focus di questa edizione è stata la decarbonizzazione del trasporto marittimo come chiave di sviluppo. E riflettendo il ruolo propositivo assunto dal settore marittimo, l'International Chamber of Shipping (ICS) ha recentemente presentato all'International Maritime Organizzazione (IMO) un piano dettagliato con tutte le misure urgenti e necessarie per raggiungere emissioni zero entro il 2050. E il gruppo Grimaldi si sta muovendo per raggiungere tale obiettivo. Negli ultimi 24 mesi, 12 nuove navi sono entrate a far parte della flotta Grimaldi e altre 20 saranno consegnati entro il 2025. Le navi di nuova generazione possono ridurre le emissioni del 50% rispetto alle precedenti navi, è stato sottolineato durante la convention. L'amministratore delegato del gruppo, Emanuele Grimaldi, ha tracciato un'ampia panoramica del “presente e futuro green” del primo gruppo armatoriale italiano e “protagonista” delle Autostrade del Mare in Europa, sottolineando che “il 2020 e il 2021 sono stati caratterizzati non solo da resilienza, ma anche da “un'attività molto intensa” in termini di sostenibilità ambientale. "Oggi, più che mai, l'industria marittima è chiamata a sviluppare e applicare al meglio soluzioni tecnologiche innovative per ridurre le emissioni nocive”, ha detto Grimaldi.
“La crisi che abbiamo vissuto ci ha insegnato che il mondo attende fiducioso una nuova normalità”, ha aggiunto, sottolineando che “è responsabilità di tutti noi comprendere i cambiamenti e facilitare il processo di decarbonizzazione del trasporto marittimo”. E “sono orgoglioso di dire che il nostro gruppo ha mostrato grande resilienza negli ultimi 18 mesi. Nonostante la crisi sanitaria ed economica e la totale mancanza di aiuti di Stato, abbiamo confermato gli investimenti pianificati per l'espansione della nostra flotta e il nostro impegno proattivo per la sostenibilità ambientale", ha concluso Grimaldi.
In ottica espansione, nell'estate del 2021 Grimaldi ha perfezionato l'acquisizione di alcuni asset di Trasmediterranea, marchio storico del trasporto passeggeri e merci in Spagna. Grazie a quest’ operazione il gruppo ha rafforzato la sua presenza nei collegamenti domestici anche in Spagna come nei porti spagnoli, che hanno una posizione strategica tra il Mar Mediterraneo e l’Oceano Atlantico.

In collaborazione con:
GRIMALDI

Archiviato in


Modifica consenso Cookie