ANSAcom

ANSAcom

Essenze 'mono-note' green, i trend dagli Oscar Fragranze 2018

Basta aromi pot-pourri, i premi di Accademia del Profumo

ANSAcom

MILANO - Ci profumeremo sempre di più ma con meno essenze. Alle fragranze 'pot-pourri' che mescolano note complesse e troppi componenti, anche difficili da individuare , preferiremo poche nuances, chiare, semplici e pure, oltre che meno chimiche e sempre più green. I profumi si fanno minimalisti ma sempre più preziosi e rispettosi dell'ambiente. Infine cambierà anche il modo di usarli: invece che spruzzarli sula pelle ne impregneremo abiti e gioielli.
"Lo stile di vita 'less is more', meno sprecone, che si fa strada negli ultimi tempi in tutta Europa in nome di una vita più inserita e rispettosa della natura sta contagiando fortemente anche il settore dei profumi, che si fanno 'frugali', fatti di poche nuances riconoscibili, composizioni più semplici ma più pure, oltre che di ingredienti green ed ecologici, - spiega all'Ansa Luciano Bertinelli, Presidente di Accademia del Profumo, che ha appena condotto il gran galà di premiazione degli Oscar dei profumi 2018, al Pirelli HangarBicocca di Milano.
"Il trend delle fragranze green si consolida tanto che su 300 milioni di fatturato dei profumi made in Italy esportati all'estero, il 10 % è composto da prodotti naturali. Globalmente poi sono aumentati i sistemi di produzione ecologici, sia nei processi che nei materiali per flaconi e scatole".
In chiave minimalista i profumi preferiti dalle donne e dagli uomini conterranno perciò meno estratti. Precisa Bertinelli: "Fra le essenze più richieste ad oggi ci sono le vanigliate ma fra le leader dei nuovi profumi mono-note spiccano la rosa, il gelsomino e i legni speziati che sanno di boschi e di natura". Fra i trend imminenti l'Accademia del Profumo segnala un incremento dei profumi che non si spruzzano più sulla pelle ma sui vestiti e di quelli contenuti in ciondoli da appendere al collo, in fermacapelli e gioielli.
"Gli italiani alle fragranze non rinunciano, - conclude Bertinelli, - Al concorso dei migliori profumi dell'anno hanno partecipato oltre 160.000 persone questo anno. La scorsa edizione superavano i 100 mila. Siamo sorpresi da una tale adesione al premio e alle varie iniziative che l'Accademia svolge nella penisola".
Mentre si dovrà attendere questa sera per conoscere i vincitori (oltre al premio dato dai consumatori ci sono altre sei categorie di premi dati una giuria tecnica e da una di VIP), è imminente la prossima edizione di 'Straordinario sentire: trilogia del profumo in tre atti', tappa del percorso olfattivo a cura di Accademia del Profumo e che richiama un grande successo di pubblico. L'evento si svolgerà a Spello (Perugia) in occasione della manifestazione 'I giorni delle rose' (dall'8 al 10 giugno).

 

In collaborazione con:
Cosmetica Italia

Archiviato in


Modifica consenso Cookie