Politica

Green pass bis: Camera conferma la fiducia, 413 sì

I voti a favore sono stati 413, 48 i contrari, un astenuto

La Camera conferma la fiducia al governo sul decreto legge green pass bis. I voti a favore sono stati 413, 48 i contrari, un astenuto. L'Assemblea ora passa al seguito dell'esame del provvedimento.

La Lega era presente al 60%; hanno votato, tutti a favore, 80 deputati su 132; Fdi era presente al 78 % (19 su 37). L'unico astenuto è stato l'ex ministro M5S Luciano Fioramonti. Il gruppo più presente è stato quello del Pd (86 votanti su 93).

"Rinnoviamo la fiducia al governo Draghi, ma ricordiamo la promessa di non aumentare in nessun modo le tasse, di aprire i cantieri e tenere sotto controllo i costi dell'energia. Parliamo di questo, non di ius soli. Pensiamo sia giusto porre dei problemi per trovare soluzioni condivise e positive per il Paese", aveva affermato nell'Aula della Camera Rossana Boldi della Lega in dichiarazione di voto sulla fiducia al dl Green pass bis, su cui il suo gruppo voterà a favore.

"La vita degli italiani - spiega - oggi dipende dal possesso di un Qr code, non da un vaccino. La gente non deve impazzire per avere il green pass. Le nostre mail sono piene di richieste di cittadini che sono bloccati in un limbo. Abbiamo cercato di risolvere dei problemi, e insisteremo sulla validità per 12 mesi del green pass per i guariti e per l'indennizzo ai malati". Secondo Boldi, "c'è stato un fallimento nella comunicazione. Spiegare meglio che chi si vaccina vuole bene a se stesso e poi ai suoi cari e alla fine al resto del mondo: questo doveva essere il primo messaggio da mandare".

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie