Politica

Green pass: La Lega vota ancora con Fdi, tensione alla Camera

Letta: 'Il Carroccio ha superato ampiamente il limite'. Conte: "Obbligo extrema ratio, non lo escludiamo"

Resta alta la tensione nella maggioranza mentre in Aula è in discussione il dl Covid. 

LA DIRETTA DALLA CAMERA

  

La Lega ha votato a più riprese emendamenti con FdI, con il parere contrario del governo. 

"Abbiamo scelto di votare tre emendamenti qualificanti, per concentrare su di essi tutta l'attenzione", ha detto nell'Aula della Camera Claudio Borghi della Lega durante le votazioni sul dl Covid che contiene le norme sul green pass. Ieri, a scrutinio segreto, i deputati della Lega han votato a favore di un emendamento di Fdi al testo.

"E' un partito inaffidabile per il governo, chiediamo chiarezza", attacca il segretario del Pd Enrico Letta. La tensione, complice anche il voto delle amministrative ormai alle porte, è destinata a crescere rischiando di rallentare il percorso sulle riforme indirizzato dal presidente del Consiglio.

"Noi - dice ancora Letta - abbiamo un partito di maggioranza, la Lega, che pensa di poter fare tutto e il contrario di tutto. Di essere al governo, all'opposizione e di strizzare l'occhio al popolo no vax. Io credo ci sia un limite e questo limite per quanto mi riguarda è già stato ampiamente superato". "Una forza di maggioranza deve votare con la maggioranza di governo - ha aggiunto - mentre la Lega ha votato contro Draghi e sta votando contro Draghi". Per Letta, "siccome noi difendiamo Draghi, il governo e siamo corretti, crediamo che questo limite sia stato ampiamente superato".

"Con Salvini e Meloni sempre più uniti bisogna che dall'altra parte ci sia una larga coalizione", aggiunge a margine di un'iniziativa elettorale per le suppletive di ottobre.

Sul Green pass, "la Lega chiarisca la sua posizione perché su questo non si può scherzare": a chiederlo è il presidente del Movimento 5 Stelle Giuseppe Conte. "Nel giro di poche settimane la Lega ha adottato tre posizioni differenti, approvazione in Cdm, astensione e voto contrario in commissione e aula". Una richiesta "senza polemiche perché l'interesse e il bene comune vien prima di tutto". "Fdi - ha aggiunto - ha fatto un'altra scelta non si è voluta assumere la responsabilità della salvezza del Paese quindi può dire tutto e il contrario di tutto, ma la Lega che ha assunto una responsabilità deve essere conseguente".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie