Politica

Rinnovo dei vertici Rai al rush finale, le procedure

Prima l'assemblea, poi cda e Vigilanza per l'ok al presidente

Con l'indicazione da parte del governo di Carlo Fuortes come ad e Marinella Soldi come altro membro del consiglio di amministrazione, per essere poi eletta presidente, arriva al rush finale il rinnovo dei vertici Rai. I nomi dei sette componenti del consiglio, secondo le procedure modificate dal governo Renzi con la legge 220 del 2015, dovrebbero essere definiti la prossima settimana. Le due nomine governative devono ora essere approvate in consiglio in ministri e il nome di Carlo Fuortes sarà proposto come amministratore delegato all'assemblea degli azionisti Rai, partecipata al 99,56% dal ministero dell'economia e delle finanze (Mef) e allo 0,44% dalla Società italiana degli autori ed editori (Siae), in programma il 12 luglio per l'approvazione del bilancio, che chiuderà ufficialmente l'attuale gestione.

Fuortes sarà quindi nominato ad, su proposta dell'assemblea, dal consiglio di amministrazione nella sua prima riunione. Nella stessa riunione, ancora da convocare, il cda eleggerà anche il presidente tra i suoi componenti. La sua nomina però, per essere effettiva, deve essere confermata dalla commissione parlamentare di vigilanza, con una maggioranza dei 2/3 dei componenti. Il 14 luglio è invece in programma l'elezione dei quattro membri di nomina parlamentare, due spettano alla Camera e due al Senato. La legge prevede che questi siano individuati tra coloro che hanno presentato la propria candidatura nell'ambito di una procedura pubblica di selezione. 
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie