Politica

Recovery: parte l'approvazione del Pnrr Italia, ok entro 24 ore

Al via la procedura scritta, non sono attesi commenti al testo

La procedura per l'approvazione del Pnrr italiano è partita ufficialmente. Secondo quanto si apprende, la Commissione ha lanciato la cosiddetta 'procedura scritta', cioè quel metodo di approvazione che non prevede la riunione fisica del collegio dei commissari ma solo l'ok dei gabinetti in forma appunto scritta.

Non sono attesi ulteriori commenti al testo, che quindi dovrebbe essere approvato definitivamente entro 24 ore, durata standard dell'iter di approvazione. 

"Mantenere gli impegni" da parte dell'Italia sul Pnrr "sarà fondamentale, ma anche difficile", ma "ci sono condizioni favorevoli con un ampia maggioranza parlamentare guidata dall'uomo giusto al momento giusto, e cioè Mario Draghi". Lo ha affermato il commissario europeo all'Economia, Paolo Gentiloni, intervenendo, in video conferenza, alla seconda Conferenza di Taormina e Messina ospitata all'interno di Taobuk.

La Commissione europea ha dato il via libera al piano di ripresa e resilienza dell'Austria, che farà arrivare al Paese 3,5 miliardi di euro in sovvenzioni. Nella sua valutazione, Bruxelles rileva che il piano di Vienna destina il 59% della dotazione totale a misure a sostegno degli obiettivi climatici, tra cui diverse riforme del sistema fiscale per incentivare la riduzione delle emissioni di CO2, e il 53% in favore della transizione digitale, con "investimenti considerevoli" nella connettività e un'attenzione particolare all'ampia diffusione di reti ad alta velocità anche nelle aree meno servite, svantaggiate e rurali. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie