Recovery: riunione Draghi-sindaci città metropolitane

Al via la Conferenza unificata con Regioni e ministri

E' terminata dopo oltre un'ora la riunione in videoconferenza del premier Mario Draghi con i sindaci delle città metropolitane. All'incontro hanno partecipato anche il ministro dell'Economia Daniele Franco e la titolare degli Affari Regionali Maria Stella Gelmini.

Il governo lavorerà per mettere gli enti territoriali nelle condizioni di avere il personale adeguato e le competenze necessarie per poter attuare il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza. E' questo, a quanto riferiscono fonti che hanno partecipato all'incontro, il ragionamento che il premier Mario Draghi ha fatto nel corso del vertice. "Dovere essere messi nelle condizioni di spendere e spendere bene", ha detto, secondo le stesse fonti, il capo del governo.

"Il presidente Mario Draghi nell'incontro di questa mattina con i sindaci metropolitani ha affermato che le Città metropolitane saranno tra gli enti attuatori più importanti del Recovery Fund. È quello che chiedevo e che auspicavo ed è quindi un passaggio molto significativo", ha detto il sindaco di Bologna Virginio Merola. "Noi siamo pronti a gestire questo Piano ed accogliamo con favore le parole del Presidente Draghi che - ha aggiunto - per mettere in condizioni le Città metropolitane di assumere questo ruolo affiancherà la realizzazione del Piano con un processo di semplificazione, riforma della Pa e assegnazione di personale adeguato affinché possiamo gestire questi fondi".

Intanto è iniziata la Conferenza unificata Stato-Regioni-Comuni-Province sul Recovery Plan o Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr), secondo quanto si apprende, convocata dal ministro Mariastella Gelmini e che vede la partecipazione dei ministri Roberto Speranza (Salute), Dario Franceschini (Cultura), Massimo Garavaglia (Turismo) e Andrea Orlando (Lavoro). Primo a parlare in videoconferenza Speranza.

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie