Draghi: nel suo quartiere, 'è riservato, aiuterà l' Italia'

A Parioli lo vedono spesso fare la spesa con la moglie

Riservato. Dal barista all'ex vicina di casa, fino al pescivendolo, nei dintorni della sua casa romana al quartiere Parioli, tutti scelgono quell'aggettivo per descrivere Mario Draghi, per come hanno conosciuto in scampoli di vita privata l'ex presidente della Bce che presto potrebbe guidare il nuovo governo italiano.

Al mercato rionale Pinciano, Manuel preferirebbe proprio non parlarne, per proteggere la privacy dell'illustre cliente che "da anni, anche una volta a settimana", compra da lui il pesce. Tempo fa, si limita a raccontare, chiese a Draghi di fare una foto con lui da pubblicare sul sito della pescheria, ma la risposta fu negativa. "Proprio perché è molto riservato", aggiunge condividendo con una cliente la convinzione che l'ex banchiere "aiuterà l'Italia, soprattutto in Europa". Il banco di frutta e verdura al centro del mercato è un' altra meta fissa di Draghi e della moglie Serenella, descritta come "una persona semplice, anche lei molto riservata". Nessuno dei due si è visto e le serrande del loro appartamento al terzo piano sono rimaste chiuse in questa mattinata destinata a cambiare la loro vita famigliare e forse un po' anche quella del quartiere: "Certo - dice una signora affacciandosi da un negozio di fronte al palazzo, con una quarantina di giornalisti operatori tv e fotografi appostati - che qua ora inizierà un movimento...".

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie