Debuttano i "Costruttori", numeri in salita >ANSA-TEMPO REALE

Nasce un nuovo gruppo in Senato. No dell'Udc. Salvini, il voto è la via maestra

   Nel giorno in cui si aprono le consultazioni al Quirinale, a Palazzo Madama si formalizza la nascita del gruppo dei cosiddetti Costruttori. Il contenitore servirà a sostenere un nuovo governo guidato da Giuseppe Conte.
    In termini numerici però, al momento, il gruppo non modifica gli equilibri tra maggioranza e opposizione visto che i 10 membri che lo compongono hanno già votato la fiducia al governo in occasione dell'ultimo passaggio parlamentare. Ne fanno parte tra gli altri i senatori del Maie, gli ex Fi Maria Rosaria Rossi e Andrea Causin, ma per raggiungere la quota di 10 tappa obbligata per la costituzione del gruppo è stato necessario coinvolgere il Pd con la senatrice Tatiana Roijc andata in "soccorso" degli Europeisti.

   Non ne farà parte Sandra Lonardo Mastella che, in polemica con Maria Rosaria Rossi sul nome da dare del gruppo, ha deciso di non aderire. L'obiettivo è quello di favorire nuovi passaggi dall'opposizione in maggioranza, in modo da rafforzare l'area di governo. Chi invece si chiama ancora fuori è l'Udc: "Un Esecutivo con qualche stampella è un'operazione di Palazzo - dice il senatore Antonio De Poli - noi come forza di centrodestra auspichiamo un governo solido".
    Nel frattempo, il Capo dello Stato che nella mattinata ha preso parte alla cerimonia per ricordare il Giorno della Memoria, nel pomeriggio aprirà le consultazioni. Oggi sarà la volta dei vertici delle Istituzioni. Da domani toccherà alla forze politiche, molte delle quali impegnate in riunioni con i propri vertici.

   Il governatore della Liguria Giovanni Toti vedrà gli esponenti di Cambiamo!, ufficialmente indisponibili a sostenere un Conte ter. A ribadire la posizione del centrodestra ci pensa poi il leader della Lega Matteo Salvini: "La via maestra se non c'è un governo all'altezza è il voto".
    Alle 16 è prevista la direzione del Pd, mentre a tarda sera sarà Matteo Renzi a fare il punto con i suoi parlamentari. Proprio la posizione di Iv rispetto all'eventualità di un Conte ter resta uno dei nodi di questa fase. 
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie