• Becciu, 'Marogna resti in cella'. Pronta richiesta di estradizione

Becciu, 'Marogna resti in cella'. Pronta richiesta di estradizione

Corte convalida arresto e dispone carcere, pericolo fuga

 La quinta Corte di Appello di Milano ha convalidato l'arresto e disposto il carcere per Cecilia Marogna, la manager coinvolta nell'indagine vaticana sull'ex numero 2 della Segreteria di Stato, il cardinale Angelo Becciu, dopo che l'altro ieri la Gdf ha eseguito, tramite Interpol, la misura cautelare firmata dall'autorità giudiziaria della Città del Vaticano. La convalida è stata decisa dopo aver rilevato la "gravità dei fatti" e "il pericolo di fuga", in quanto la donna si sarebbe "appropriata di fondi della Santa Sede a lei assegnati per fini istituzionali". Domani mattina si aprirà sempre a Milano il procedimento relativo all'estradizione.

La procura generale di Milano è pronta a chiedere l'estradizione di Cecilia Marogna, la manager coinvolta nell'indagine vaticana sull'ex numero 2 della Segreteria di Stato, il cardinale Angelo Becciu arrestata l'altro ieri su mandato dell'autorità giudiziaria della Città del Vaticano. Da quanto si è appreso, il sostituto pg Giulio Benedetti è favorevole all'estradizione della donna che è accusata dalla magistratura del Vaticano di appropriazioni indebita aggravata. La sua condotta, in astratto, per la legge italiana porterebbe a configurare anche il reato di autoriciclaggio.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie