Test università, si cerca soluzione per chi sta in quarantena

Si valuterà la situazione di coloro che giovedì non potranno sottoporsi alla prova di accesso alla facoltà di Medicina

"Questo è un tema molto delicato dal punto di vista giuridico. E' all'attenzione del Governo, stiamo valutando tutte le opzioni. Facciamo domani i test per la maggioranza dei ragazzi, poi valuteremo queste situazioni particolari". Lo ha precisato il ministro dell'Università e della Ricerca, Gaetano Manfredi, rispondendo alla domanda se fossero state individuate soluzioni alternative per i candidati che domani non potranno sostenere i test di accesso alla facoltà di Medicina, poiché in isolamento fiduciario anticovid, a margine di Esof2020. 

Toti, no a un rinvio della riapertura  - "Credo che rinviare ulteriormente la partenza delle scuole creerebbe ulteriore incertezza nelle nostre famiglie, ulteriori disagi e un danno ai nostri ragazzi". Così il presidente della Regione Liguria e vice presidente della conferenza delle Regioni Giovanni Toti oggi pomeriggio a Genova commenta l'appello dell'Ordine dei medici della Liguria di rinviare di dieci giorno la riapertura delle scuole. "I nostri ragazzi da molti mesi non hanno una didattica in presenza, come dovrebbe essere - evidenzia - Stiamo lavorando affinché tutto vada nel migliore dei modi, sul Tpl e sui protocolli sanitari anti covid all'interno degli istituti l'accordo è stato raggiunto, capisco la prudenza di tutti e gli appelli, ma credo che le procedure siano state condivise e mi auguro che il Miur in queste ore faccia tutto quello che deve". "Sarebbe stato meglio votare il 6 settembre e riaprire le scuole il 14 settembre, come avevamo ragionevolmente proposto al Governo, non è stata colta la nostra ragionevolezza, oggi non mi sento di dare ulteriori elementi di incertezza", aggiunge.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie