• Coronavirus: Salvini per strada a Roma con la fidanzata. Polemiche

Coronavirus: Salvini per strada a Roma con la fidanzata. Polemiche

Il leader della Lega: 'Ieri fuori per fare la spesa'

"Ho letto di polemiche su di me ieri fuori a Roma. Ma io non stavo andando a spasso al Colosseo, stavo andando a fare la spesa. Spero che anche il possa fare la spesa e non solo la sinistra...". Cosi' il leader della Lega, Matteo Salvini, in diretta Fb, commenta le critiche di chi ha visto oggi una sua foto scattata eri per strada a Roma con la fidanzata.

 

"Oggi sulla stampa vediamo una foto di Matteo Salvini mano nella mano con la sua compagna ieri a spasso nel centro di Roma. Mentre trascorre le giornate a dire in qualsiasi salotto televisivo che bisogna chiudere tutto, poi se ne va in giro per la Capitale senza alcuna giustificazione valida, presumiamo, violando regole che diversamente valgono per tutti i cittadini. È l'ennesimo segno di come il leader della Lega continui a prendere in giro gli italiani. La gente è stanca di passerelle televisive e bugie. Lo dimostrano il calo di credibilità di Salvini e il crollo della Lega nei sondaggi. In questo momento di grande difficoltà, di incertezza e di emergenza, i cittadini si aspettano invece dalla politica serietà, verità e risposte concrete tanto sul piano sanitario che su quello economico". Così in una nota il vicecapogruppo Pd alla Camera dei Deputati Michele Bordo.

"Se la foto, che oggi campeggia su alcuni giornali, che vede Salvini a passeggio con la fidanzata per le vie di Roma, senza mascherina e con aria da scampagnata al sole della Capitale, non è un fotomontaggio, se la foto è di ieri, come mi riferiscono fonti accreditate da me interpellate, è un episodio vergognoso". E' quanto afferma Clemente Mastella, sindaco di Benevento. "Noi sindaci - sottolinea Mastella - a pregare i nostri concittadini a non uscire di casa, a smazzarci per controllare il più possibile che nessuno giri come se fossimo a Pasquetta, e Salvini, disinvoltamente, va a passeggio senza precauzioni. Una autentica vergogna. Famiglie che fanno sacrifici a stare in casa. In case assai spesso piccole e con scarsissimi conforti; a vedere questa scena loro e tanti di noi siamo rimasti allibiti. I leaders veri - prosegue l'ex ministro - quelli che ho conosciuto nella mia lunga esperienza politica, avrebbero dato l'esempio, non il cattivo esempio. Se ne resti al Nord, non venga a contagiarci al Sud. Ma al Nord c'è sofferenza, paura, dolore, morti. No, meglio per lui Roma, il sole di Roma. Io resto a casa".

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie