Politica

  • Giorgio Napolitano: "Il voto ha bocciato l'auto-esaltazione dei governi"

Giorgio Napolitano: "Il voto ha bocciato l'auto-esaltazione dei governi"

Cittadini hanno sentito i partiti tradizionali lontani e chiusi

I comportamenti elettorali "hanno mostrato quanto poco avesse convinto l'auto-esaltazione dei risultati ottenuti negli ultimi anni da governi e da partiti di maggioranza". Lo ha detto Giorgio Napolitano, nella veste di Presidente del Senato, aprendo la Seduta di Palazzo Madama. "Ha contato molto - aggiunge - il fatto che i cittadini abbiano sentito i partiti tradizionali lontani e chiusi rispetto alle sofferte vicende personali di tanti e a diffusi sentimenti di insicurezza e di allarme". 

"Sulla scena politica nazionale il voto del 4 marzo - ha detto ancora Napolitano - ha determinato un netto spartiacque, a inequivocabile vantaggio dei movimenti e delle coalizioni che hanno compiuto un balzo in avanti clamoroso nel consenso degli elettori e che quindi di fatto sono oggi candidati a governare il paese. Il partito che nella scorsa legislatura aveva guidato tre governi ha subìto una drastica sconfitta ed è stato respinto all'opposizione". 

Prima della seduta, Napolitano aveva auspicato "attenzione e generale correttezza di comportamenti". In un video in esclusiva su Senato tv, il presidente della Repubblica viene scortato dal segretario generale del Senato, Elisabetta Serafin, e dal vicesegretario generale, Federico Toniato, dal suo ufficio di Palazzo Giustiniani fino ad un piccolo studio allestito vicino all'Aula che presiederà da senatore decano fino all'elezione del nuovo presidente del Senato. Durante il tragitto, Napolitano ha incontrato l'ex presidente di Palazzo Madama Pietro Grasso diventato ormai suo "vicino di stanza" a Giustiniani. 

VIDEO

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie