Renzi: 'Senza riforme ci condanniamo al declino'

"Serve il coraggio di cambiare e vedere le cose che non vanno senza mettere la polvere sotto il tappeto"

Monito del premier Matteo Renzi dopo le tensioni di ieri nel Pd su riforme e legge elettorale. "Se rinviamo le riforme - ha detto parlando agli imprenditori italiani e turchi ad Istanbul - ci condanniamo ad un declino lento". "Bisogna avere il coraggio di cambiare - ha aggiunto - e vedere le cose che non vanno senza mettere la polvere sotto il tappeto".

"Ai turchi che vengono ad investire in Italia - ha detto ancora - dico che l'Italia è aperta e spalancata alle collaborazioni. Ma voler bene al futuro dei nostri Paesi significa avere il coraggio di cambiare le cose. Le cose cambiano solo se vogliamo noi". "Agli imprenditori turchi dico che vi diamo il benvenuto. Agli imprenditori italiani che sono qui, 1.200 persone, storie e realtà con venti miliardi di dollari di interscambio dico che questo è il segno che vogliamo fare della globalizzazione un'opportunità". 

"I politici devono avere il coraggio di fare le riforme in Italia. In Italia c'è davvero molto da cambiare". "Il futuro non appartiene a chi ha paura ma a chi ha il coraggio e la voglia di cambiare".

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA