Mondo

Siria: troupe di Rainews24 di Lucia Goracci aggredita al confine turco

A raccontarlo la stessa giornalista

Brutta avventura per gli inviati di Rainews in Turchia Lucia Goracci e Alessandro Carboni, circondati dalla folla in un villaggio siriano al confine con la Turchia e allontanati dalla polizia turca, nel giorno in cui si è spezzato il fragilissimo cessate il fuoco in Siria. A raccontare la vicenda in onda su Rainews è stata la stessa Goracci.

"La troupe si trovava ad un'ora e mezza da Antiochia in territorio siriano - ha raccontato la giornalista - e stava filmando un mercato quando si sono avvicinati dei violenti che ci hanno chiesto cosa facevamo lì. Qualcuno ha chiamato la polizia turca, che in un primo momento ci ha sottratto cellulari, computer e telecamera. Una piccola folla ci ha circondato, hanno sballottato la nostra auto, hanno tentato di tirar fuori a forza l' interprete a cui è stata strappata la camicia mentre noi cercavamo di trattenerlo. Quando qualcuno ha rotto i vetri, i gendarmi turchi sono intervenuti in nostra difesa, sono entrati dentro la macchina e ci hanno portato in un altro villaggio". L'avventura - sottolinea la giornalista - fortunatamente conclusa senza danno "dà la misura di una situazione delicata, complicata e molto volatile".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie