Mondo
  1. ANSA.it
  2. Mondo
  3. Oceania
  4. Australia, confessa il rapitore di Cleo

Australia, confessa il rapitore di Cleo

L'uomo, sotto processo, ha ammesso la sua colpevolezza

   Terence Darrell Kelly, il 36enne accusato del rapimento della piccola Cleo Smith, una bambina di 4 anni, da un campeggio in Australia in ottobre, ha confessato.
    L'uomo è sotto processo e le sue dichiarazioni hanno rappresentato uno sviluppo inatteso nel caso che ha attirato l'attenzione di tutto il mondo.
    Cleo Smith era scomparsa dalla tenda della sua famiglia in Australia occidentale in ottobre, innescando un'importante operazione di ricerca che molti temevano si sarebbe conclusa in tragedia. La bambina era stata poi ritrovata, 18 giorni dopo, da sola, all'interno di una casa chiusa a chiave nella città costiera di Carnarvon, a breve distanza da dove era scomparsa.
    Il suo presunto rapitore, Terence Darrell Kelly, si è dichiarato colpevole di rapimento durante un collegamento video dalla prigione al processo. Altre accuse sono state aggiornate, inclusa una nuova accusa di aggressione a un agente di polizia.
    Quando l'accusa di rapimento gli è stata rivolta dal giudice, Kelly ha semplicemente affermato: "Colpevole".
    L'uomo è stato trattenuto in custodia cautelare fino alla sua prossima apparizione in tribunale a marzo, quando potrebbe essere fissata una data per la sua condanna e dovrebbero essere rivelati i dettagli del rapimento di Cleo. Si presume che abbia agito da solo e la polizia afferma che non ha alcun legame con la famiglia.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie