Mondo

Scontri tra polizia e manifestanti anti-lockdown a Melbourne

Arrestate 235 persone, 10 agenti rimasti feriti

(ANSA) - ROMA, 18 SET - Almeno 235 persone sono state arrestate stamane a Melbourne, in Australia, a seguito di violente manifestazioni anti-lockdown nel centro della città. Lo riferisce il Guardian che parla di 10 poliziotti rimasti feriti.
    Circa 1.000 manifestanti si sono radunati nei sobborghi nord-orientali di Richmond e Hawthorn, costretti a cambiare posizione all'ultimo minuto dopo che 2.000 agenti di polizia hanno formato un "anello d'acciaio" intorno alla zona commerciale e finanziaria di Melbourne. A un certo punto, i manifestanti sono stati filmati mentre lanciavano oggetti - tra cui bottigliette d'acqua - contro la polizia, che aveva formato una barricata umana, bloccando la marcia. Gli agenti hanno risposto con lo spray al peperoncino.
    Il comandante della polizia dello Stato di Victoria, Mark Galliott, ha detto che 235 persone sono state arrestate di cui 193 multate per aver violato le norme sulla salute pubblica. I reati contestati sono di aggressione alla polizia, comportamento ribelle, armi e droga. Lo Stato di Victoria ha riportato ieri 535 nuovi casi di Covid-19, il totale giornaliero più alto registrato quest'anno e porta il numero totale di infezioni a 4.974.
    Altre manifestazioni contro il lockdown si sono tenute a Sydney e Byron Bay. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie