Mondo
Responsabilità editoriale Xinhua.

Cina: grande restauro del Buddha Gigante di Leshan

A tre anni dall'ultimo intervento

(XINHUA) - CHENGDU, 10 GEN - La più grande statua di pietra di Buddha del mondo, il Buddha Gigante di Leshan, deve essere nuovamente riparata.
    A meno di tre anni dal completamento dell'ultimo importante restauro, e il settimo nell'arco di poco più di un secolo, la statua, alta 71 metri e situata fuori dalla città di Leshan, nella provincia del Sichuan, ha già il naso nero e la faccia sporca.
    Inoltre, parti del petto, dell'addome, delle mani e delle gambe del Buddha sono ricoperte di muschio e altre piante, il che gli conferisce un aspetto completamente diverso rispetto a quello che aveva subito dopo il restauro nell'aprile 2019.
    Durante il fine settimana, Leshan ha ospitato un seminario in cui vari esperti cinesi hanno discusso un nuovo piano di restauro per la statua. Questa volta, però, piuttosto che ripararla nuovamente, si è deciso di affrontare la causa principale del suo degrado, sperando di riuscire a mantenere intatta la scultura per anni.
    La statua del Buddha, scolpita in una scogliera del monte Leshan che si affaccia su tre fiumi convergenti, fu costruita nell'arco di 90 anni a partire dal 713 durante la dinastia Tang (618-907).
    "Il seminario ha rappresentato un cambiamento significativo nel nostro approccio: siamo passati dal 'curare i sintomi' al 'curare la malattia mentre si curano i sintomi'", ha affermato Zhan Changfa, ex vice presidente della Chinese Academy of Cultural Heritage (Cach). (SEGUE)

      Responsabilità editoriale Xinhua.

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie