Mondo
Responsabilità editoriale Xinhua.

Cina: grande restauro del Buddha Gigante di Leshan (2)

(XINHUA) - CHENGDU, 10 GEN - Gli esperti sono giunti alla conclusione che, tra gli altri numerosi fattori, i danni causati dall'acqua, dalla pioggia e dall'umidità hanno contribuito maggiormente al degrado del Buddha: "prima di tutto, dobbiamo affrontare il problema dei danni causati dall'acqua, altrimenti qualsiasi opera di restauro sarebbe solo una misura temporanea", ha spiegato Huang Kezhong, un ricercatore della Cach, al seminario in collegamento video da Pechino.
    Gli esperti al seminario hanno convenuto che affrontare il danno dell'acqua comporta un approccio su più fronti che copre aree come l'indagine, il monitoraggio e la valutazione in ambito geologico, la ricerca sui materiali e il restauro ambientale.
    Zhan ha sottolineato alcune questioni critiche per la pianificazione sistematica e le soluzioni graduali, come: dove sono situate le crepe interne? Come affrontare gli agenti atmosferici? Quali materiali è meglio usare per la riparazione? Occorre costruire una tenda di protezione? È necessario limitare il numero di turisti? Zhan ha aggiunto che, date le condizioni naturali e geografiche dell'area in cui si trova la statua del Buddha, il piano di restauro mira a "migliorarne la salute, diminuire la possibilità di danni irreparabili e idealmente garantirne la longevità", piuttosto che trovare una cura universale.
    Wang Yi, capo della Sichuan Provincial Cultural Heritage Administration, ha sottolineato che gli esperti cinesi e internazionali avvieranno una cooperazione approfondita e una ricerca multidisciplinare sulla protezione del Buddha gigante.
    Il Buddha di Leshan è stato iscritto nella lista del patrimonio culturale mondiale dell'Unesco nel 1996. (XINHUA)

        Responsabilità editoriale Xinhua.

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie