Mondo
Responsabilità editoriale Xinhua.

Cina: brand sportivi esteri più inclini a investire (2)

(XINHUA) - PECHINO, 09 GEN - Li Yanli, un professore della Beijing Sport University, afferma che il successo dell'offerta delle Olimpiadi invernali di Pechino ha notevolmente promosso lo sviluppo dell'industria cinese del ghiaccio e della neve. Questo ha inoltre aumentato il potenziale di consumo sportivo nazionale e ha ampliato il relativo mercato, permettendo così ai fornitori di articoli sportivi esteri di trovare nuove opportunità di investimento.
    I dati del fornitore di informazioni aziendali Tianyancha indicano che nel 2021 la Cina ha visto un aumento di oltre 1.000 imprese legate agli sport invernali.
    Al Wf Central, un centro commerciale di alto livello situato nel centro di Pechino, un ponte corridoio al terzo piano è gremito di prodotti di oltre 10 brand globali di sport invernali, tra cui Bogner, Burton e Mons Royale.
    "Abbiamo ricreato qui l'ambientazione di uno studio Burton, nel tentativo di informare il pubblico sulla connotazione spirituale degli sport e della cultura dello snowboard", spiega un membro dello staff presso il centro.
    Zhou Peng, che lavora all'outlet di Bogner nel medesimo centro commerciale, racconta che il punto vendita è stato inaugurato a dicembre: "con l'apertura di diversi impianti sciistici, per un certo periodo una delle nostre tute da sci è andata addirittura esaurita".
    Con l'avvicinarsi delle Olimpiadi invernali di Pechino, Bogner ha accelerato la sua collocazione nel mercato cinese degli sport invernali e ha pianificato di stabilire nel giro di cinque anni una rete commerciale fisica composta da circa 80 negozi al dettaglio.
    (SEGUE)

      Responsabilità editoriale Xinhua.

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie