Mondo
Responsabilità editoriale Xinhua.

In Cina il nuovo anno si accoglie con ottimismo

(XINHUA) - PECHINO, 04 GEN - Huang Qian si sente ottimista per l'anno 2022, avendo assistito ai profondi cambiamenti avvenuti nel suo villaggio nel giro di pochi anni.
    "Abbiamo combattuto una grande battaglia", afferma l'uomo, segretario del partito del villaggio di Qingle della città di Nanning, nella regione autonoma del Guangxi Zhuang della Cina meridionale, riferendosi alla lotta del Paese contro la povertà.
    Nel 2021 infatti, la Cina ha dichiarato di aver eliminato la povertà assoluta in quella che è la nazione più popolosa del mondo.
    Nel villaggio di Huang ad esempio, il settore agricolo è stato infuso di nuova vitalità.
    Sulla base di un utilizzo innovativo delle terre, Qingle ha visto infatti un aumento dell'area di piantagione di mandarini da poche decine di ettari a oltre 1.333 ettari. Inoltre, è stata istituita sul posto un'officina di 1.500 metri quadrati specializzata nella lavorazione di grucce in stoffa, che impiega oltre 30 abitanti delle zone vicine.
    "Per il 2022, il nostro villaggio prevede di espandere l'industria frutticola e costruire aree dimostrative per la piantagione diversificata di mandarino, frutto del drago e banana", spiega Huang per poi affermare, "espanderemo anche il turismo".
    Dalle fattorie alle fabbriche, le persone di tutti i ceti sociali si stanno impegnando al massimo nel proprio lavoro.
    (SEGUE)

      Responsabilità editoriale Xinhua.

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie