Mondo
Responsabilità editoriale Xinhua.

Cina: boom turismo legato alla neve e al ghiaccio

Il fenomeno dovuto alle imminenti Olimpiadi Invernali

(XINHUA) - HARBIN, 04 GEN - Ogni inverno nel nord-est della Cina, i luoghi più freddi sono spesso i punti turistici più frequentati. Al momento questa tendenza è particolarmente forte, con le Olimpiadi invernali di Pechino del 2022 alle porte e la passione del popolo cinese per il freddo che non aveva mai raggiunto livelli così alti.
    Ice and Snow World è una famosa attrazione stagionale di Harbin, capoluogo della provincia di Heilongjiang, ed era piena di turisti durante le recenti vacanze di Capodanno, durate dall'1 al 3 gennaio.
    Il parco, che copre un'area di 820.000 metri quadrati, ha utilizzato circa 230.000 metri cubi di ghiaccio e neve per creare 65 diversi paesaggi quest'anno, con la popolare attrazione 'super ice slide' che è stata estesa a 423 metri.
    Nel parco sono attuate strette misure di prevenzione anti Covid-19. I visitatori si dispongono in file ordinate davanti ai cancelli, scannerizzano le loro certificazioni sanitarie e si fanno misurare la temperatura prima di entrare nel complesso.
    La guida turistica del parco Liu Lu passa circa sei ore al giorno al gelo, mostrando ai visitatori le attrazioni e raccontando loro com'è stato raccolto il ghiaccio e com'è stata costruita l'attrazione.
    "Quando vedo i turisti che si godono il parco, vedo il valore del mio lavoro e non sento affatto il freddo", commenta Liu.
    Situato sulle montagne Changbai, lo Snow Village nella città di Hailin nello Heilongjiang ha dato il via alla stagione turistica annuale il 29 dicembre, quando le temperature locali sono scese a circa -20 °C, trasformando il villaggio in un paese delle meraviglie innevato.
    Fan Zhaoyi gestisce un bed and breakfast nel villaggio.
    Giorni prima dell'apertura, ha immagazzinato moltissimo cibo e ha fatto completare alcuni lavori di manutenzione in preparazione all'arrivo dei turisti.
    Fan racconta che l'attrazione è diventata sempre più popolare tra i visitatori della Cina meridionale, dove è difficile trovare un tale impressionante paesaggio innevato. Nel villaggio settentrionale, il tempo nevoso può durare sette mesi all'anno.
    Il villaggio ha condotto esercitazioni di emergenza per tutto il personale e ha fornito formazione sulla prevenzione delle malattie infettive e sulla risposta alle emergenze. Inoltre il sito è dotato di un laboratorio mobile di analisi per i test molecolari, con una capacità giornaliera di 10.000 campioni elaborati.
    In passato lo Snow Village era una fattoria forestale e Fan vi lavorava come taglialegna. Lo sviluppo del turismo della neve e del ghiaccio ha favorito sia il miglioramento dell'economia locale che gli sforzi di protezione ambientale.
    Negli ultimi anni è aumentata anche la passione del popolo cinese per gli sport invernali, come lo sci notturno sotto i riflettori. Gli esperti hanno notato che l'economia legata a questo sport è diventata una nuova forza trainante economica nella Cina settentrionale.
    Il Songhuahu Ski Field, una rinomata stazione sciistica urbana nella città di Jilin nella provincia omonima, ha introdotto le sessioni di sci notturno nel 2016 e il numero di partecipanti è cresciuto da 30.000 a circa 100.000 nel 2021, spiega Wang Jiayu, manager del resort.
    "Per me lo sci notturno è il modo perfetto per affrontare lo stress", racconta il visitatore frequente Zhang Tian, che aggiunge "è diventato parte integrante del mio divertimento invernale".
    Imprenditori attenti alle opportunità del mercato si stanno mettendo al passo con l'ultima tendenza, costruendo servizi di ristorazione e di ospitalità, nonché sorgenti di acqua calda intorno alle stazioni sciistiche. Zhao Chunjie, che è stato un appassionato sciatore per 10 anni, ha recentemente aperto una struttura vicino al resort Songhuahu.
    "La mia residenza può ospitare più di 100 persone e i turisti della Cina meridionale rappresentano il 70-80% del totale", dice il proprietario, notando che la struttura è già completamente prenotata per le vacanze del Nuovo Anno Lunare a febbraio.
    Zhao è abbastanza fiducioso riguardo ai propri affari e osserva "credo che più persone si dedicheranno agli sport su ghiaccio e neve dopo la conclusione delle Olimpiadi invernali del 2022". (XINHUA)

      Responsabilità editoriale Xinhua.

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie