Mondo
Responsabilità editoriale Xinhua.

Cina prima destinazione di investimento nel mondo (2)

(XINHUA) - PECHINO, 03 GEN - Anche se il flusso in espansione degli investimenti stranieri nel settore dei servizi è impressionante, gli analisti ritengono che il settore manifatturiero, una tradizionale miniera d'oro per gli investitori stranieri, non si stia affatto indebolendo.
    Può sembrare che gli investimenti stranieri stiano fluendo maggiormente nei servizi e meno nella produzione, ma in realtà gli investitori stanno ponendo più attenzione alla ricerca e sviluppo (R&S), ha spiegato Fang Aiqing, vice direttore del Comitato economico del Comitato nazionale della Conferenza Politica Consultiva del Popolo Cinese.
    Nei primi 11 mesi del 2021, il settore dei servizi high-tech ha visto il suo afflusso di Ide salire del 20,8%, comprendendo le industrie legate alla manifattura come i servizi legali, di consulenza, di risorse umane e di proprietà intellettuale.
    Il gigante chimico statunitense Dow ha stabilito un centro di innovazione a Shanghai, il più grande centro di R&S della società al di fuori degli Stati Uniti.
    L'azienda ha firmato un memorandum d'intesa per costruire un nuovo centro di produzione a Zhanjiang, nella provincia meridionale del Guangdong, dove investirà inizialmente 250 milioni di dollari.
    "A lungo termine, prevediamo che la trasformazione della Cina in una società a basse emissioni di carbonio accelererà e fornirà a Dow l'opportunità di impiegare la nostra capacità locale e l'innovazione ai massimi livelli per investire di più", ha dichiarato Jon Penrice, presidente di Dow Asia Pacific.
    (XINHUA)

      Responsabilità editoriale Xinhua.

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie