Mondo
Responsabilità editoriale Xinhua.

Cina al lavoro su svincolo delle riserve di metalli

Lo ha reso noto Commissione nazionale sviluppo e riforma

(XINHUA) - PECHINO, 19 LUG - Il principale organismo di pianificazione economica della Cina ha affermato oggi di voler intensificare il monitoraggio dei prezzi delle materie prime e di organizzare ulteriori svincoli delle riserve nazionali di metalli quali rame, alluminio e zinco.
    All'inizio di questo mese, nell'ambito degli sforzi per alleviare gli oneri sulle imprese dovuti all'aumento dei costi delle materie prime e per mantenere l'ordine di mercato, la Cina ha svincolato 100.000 tonnellate di rame, alluminio e zinco dalle sue riserve nazionali.
    La mossa ha ottenuto un successo iniziale, dato che i prezzi delle materie prime si erano gradualmente contratti di circa il 3-14% dal livello più alto registrato a maggio, abbassando il rialzo mensile dei prezzi alla produzione di 1,3 punti percentuali a giugno, come ha spiegato Wan Jingsong, un funzionario della Commissione nazionale per lo sviluppo e la riforma.
    Quest'ultimo ha poi aggiunto: "poiché le misure volte a garantire le forniture e a stabilizzare i prezzi continuano a dare frutti, i prezzi delle materie prime torneranno gradualmente a livelli normali".
    La Commissione si è impegnata a monitorare da vicino le variazioni dei prezzi sul mercato e a rafforzare la supervisione coordinata per reprimere le attività illegali. (XINHUA)

    Responsabilità editoriale Xinhua.

    Video ANSA




    Modifica consenso Cookie