Responsabilità editoriale Xinhua.

Huawei: Svezia sospende aste 5G dopo inibizione

(XINHUA) - STOCCOLMA, 10 NOV - L'Autorità Svedese per le Poste e le Telecomunicazioni (PTS) è stata costretta a sospendere le aste per l'assegnazione del 5G della Svezia fissate per oggi, dopo che il tribunale amministrativo di Stoccolma ieri ha inibito parti della precedente decisione dell'autorità che vietava l'uso delle apparecchiature del gigante cinese delle telecomunicazioni Huawei nelle reti 5G della Svezia.
    "Il Tribunale Amministrativo ha preso oggi una decisione, il che significa che alcune parti della decisione della PTS precedenti alla prossima asta 5G non si applicheranno fino a nuovo avviso. Il Tribunale Amministrativo ha, tra l'altro, dichiarato che la decisione incide sui diritti di Huawei in modo tale che la società ha il diritto di ricorrere in appello contro la decisione", ha detto ieri il tribunale in un comunicato stampa.
    "Il Tribunale Amministrativo ha inoltre dichiarato che la decisione nelle parti che riguardano Huawei non si applica per il momento (inibizione) in quanto l'esito del caso può essere considerato al momento incerto", ha detto.
    L'inibizione emessa dal tribunale amministrativo di Stoccolma è stata una risposta diretta al ricorso di Huawei contro la decisione amministrativa della PTS del mese scorso di vietare l'uso delle apparecchiature Huawei agli operatori qualificati che intendono partecipare alle aste del 5G del Paese.
    La decisione richiedeva inoltre agli operatori di eliminare gradualmente tutti i componenti Huawei 4G e 5G esistenti entro il 1° gennaio 2025. Il 5 novembre Huawei ha presentato un ricorso al tribunale amministrativo per annullare la decisione presa dalla PTS il 20 ottobre. (SEGUE).
   

    Responsabilità editoriale Xinhua.

    Video ANSA




    Modifica consenso Cookie