Mondo
Responsabilità editoriale Xinhua.

Cina: villaggi visitati da Xi escono dalla povertà (3)

(XINHUA) - PECHINO, 02 NOV - La Cina considera lo sviluppo delle aree rurali impoverite come la maggiore sfida per arrivare al traguardo di costruire una società moderatamente prospera sotto tutti gli aspetti.
    Per raggiungere l'obiettivo di sradicare la povertà assoluta in tutto il Paese entro il 2020 senza lasciare indietro nessuno, negli ultimi anni Xi ha visitato 14 aree contigue impoverite e ispezionato 24 villaggi poveri in Hunan, Shanxi, Ningxia, Shaanxi, a Chongqing e in altre regioni di livello provinciale, incontrando diversi residenti locali come Long.
    A ottobre, il tasso di indigenza in questi 24 villaggi è sceso all'1,9% dal 36,1% rilevato alla fine del 2012. Ben 23 di queste località sono invece uscite dalla povertà. Il reddito netto annuo pro capite degli abitanti dei villaggi riconosciuti poveri è triplicato fino ad arrivare a quasi 10.000 yuan.
    Nel remoto villaggio di Luotuowan, situato sui monti Taihang della provincia di Hebei, nel nord della Cina, i residenti locali non devono più scalare la montagna e tagliare la legna da ardere per scaldarsi e cucinare. Le loro nuove case sono infatti dotate di impianti di riscaldamento radianti a pavimento e di acqua corrente.
    A differenza del passato, quando molti non avevano altro da fare che restare sulla soglia di casa a crogiolarsi al sole durante il periodo meno impegnativo della stagione agricola, gli abitanti dei villaggi sono oggi impegnati a piantare funghi, accogliere i turisti o prepararsi alla semina dell'uva. (SEGUE)

    Responsabilità editoriale Xinhua.

    Video ANSA




    Modifica consenso Cookie