Mondo
Responsabilità editoriale Xinhua.

Cina: ambiente al centro del 14° Piano quinquennale

Piano cruciale per lotta globale ai cambiamenti climatici

(XINHUA) - PECHINO, 28 OTT - La Cina ha promesso di raggiungere il picco delle emissioni di CO2 prima del 2030 e di arrivare alla 'carbon neutrality' entro il 2060. Il 14/mo Piano quinquennale cinese compirà un passo significativo per realizzare questi obiettivi, elaborando in merito varie misure.
    Secondo il Ministero cinese dell'Ecologia e dell'Ambiente, il prossimo Piano quinquennale (2021-2025) dovrebbe fissare l'obiettivo di intensità emissiva di anidride carbonica in conformità con i relativi livelli di emissioni inquinanti e prevederà l'elaborazione di programmi specifici per affrontare i cambiamenti climatici.
    Visto che, in termini di lotta ai cambiamenti climatici, la Cina ha legato a un anno specifico i propri impegni relativi alla riduzione delle emissioni, alcuni critici in Occidente hanno messo in dubbio la capacità del Paese di raggiungere questi obiettivi coniugandoli con la crescita economica.
    La Cina è un Paese che mantiene la parola data, assicura Pechino, una volta finalizzato il prossimo Piano quinquennale, tutta la nazione - dal governo centrale agli enti locali - ne garantirà l'attuazione. Ad esempio, otto dei nove obiettivi relativi all'ambiente definiti nel 13/mo Piano quinquennale sono stati raggiunti prima del previsto. L'ultimo, che mira a garantire una buona qualità dell'aria in 337 città per oltre l'84,5% dei giorni entro il 2020, dovrebbe essere raggiunto nei tempi prestabiliti.(SEGUE)

      Responsabilità editoriale Xinhua.

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie