Mondo
Responsabilità editoriale Xinhua.

Onu: impegno Cina per un futuro migliore nel mondo (2)

(XINHUA) - NEW YORK, 21 SET - Mentre il nuovo coronavirus continua a diffondersi e a devastare tutto il mondo, la Cina ha risposto attivamente al piano di risposta umanitaria globale delle Nazioni Unite contro la pandemia, effettuando due donazioni per un totale di 50 milioni di dollari all'Organizzazione mondiale della Sanità (Oms), offrendo aiuti materiali a oltre 150 Paesi e organizzazioni internazionali ed esportando una serie di forniture necessarie alla prevenzione dell'epidemia in più di 200 nazioni e regioni del pianeta.
    La Cina, ha detto Xi all'inizio di questo mese durante un incontro tenuto a Pechino per celebrare gli esempi e i modelli da seguire nella lotta contro il virus combattuta dal Paese, continuerà a sostenere l'Oms nel suo ruolo guida nel contrasto globale alla pandemia di Covid-19.
    Anche il segretario generale delle Nazioni Unite, Antonio Guterres, ha espresso il proprio apprezzamento per l'aiuto offerto dalla Cina nella lotta contro il nuovo coronavirus in un colloquio telefonico tenuto a marzo con il presidente cinese.
    L'Onu, aveva affermato allora Guterres, apprezza l'opera di condivisione delle esperienze maturate dalla Cina nella prevenzione e nel contenimento dell'epidemia con i Paesi in via di sviluppo e la tanto preziosa assistenza offerta loro da Pechino in termini di forniture mediche, vaccini e medicinali.
    In un'intervista concessa il 18 settembre a Xinhua, il segretario generale dell'Onu ha definito la Cina "un pilastro del multilateralismo".
    Il Paese, ha sottolineato Guterres, ha svolto un ruolo sempre più importante negli affari regionali e mondiali. "Le Nazioni Unite e la Cina godono di un alto livello di cooperazione", ha rimarcato il segretario generale. "Accolgo con favore la posizione globale della Cina su un ampio numero di tematiche di interesse comune, che vanno dalla lotta ai cambiamenti climatici, al mantenimento della pace e allo sviluppo sostenibile". (SEGUE)

        Responsabilità editoriale Xinhua.

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie