Responsabilità editoriale Xinhua.

Cina aumenta sostegno finanziario alle Pmi (2)

(XINHUA) - PECHINO, 16 LUG - Ad aprile è stato istituito a Pechino un centro servizi per mutuatari che non hanno mai contratto prestiti, dove sono rappresentate 22 banche, contribuendo a snellire le procedure di concessione del credito e a ridurre i costi di finanziamento per le imprese.
    Secondo Li Mingxiao, direttore dell'ufficio di Pechino della China Banking & Insurance Regulatory Commission (CBIRC),quest'anno gli istituti di credito della capitale hanno concesso oltre 80 miliardi di yuan di prestiti a più di 34.000 imprese che non avevano mai ottenuto finanziamenti.
    Oltre a Pechino, anche la municipalità di Chongqing e la provincia del Gansu hanno aperto propri centri di assistenza per aiutare le piccole imprese ad ottenere prestiti per la prima volta.Nel centro servizi di Chongqing, le aziende possono usufruire di vari servizi come consulenza, illustrazione dei prodotti finanziari e richieste di prestito.
    Nella provincia orientale dello Zhejiang, la filiale della banca centrale cinese a Hangzhou (People's Bank of China Hangzhou Central Sub-Branch) ha fissato l'obiettivo di migliorare la percentuale di "debitori alle prime armi" rispetto al totale delle piccole imprese già clienti delle banche, portandola a non meno del 15% entro la fine dell'anno. (SEGUE)

      Responsabilità editoriale Xinhua.

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie