Responsabilità editoriale Xinhua.

Coronavirus: epidemia favorisce 'homebody economy' (4)

(XINHUA) - JINAN, 11 FEB - Come gli insegnanti, anche molti medici hanno investito in attività online in Cina, mentre le risorse sanitarie cominciano a esaurirsi a causa del prolungarsi dell'epidemia.
    L'8 febbraio, la Commissione Sanitaria Nazionale cinese ha disposto l'obbligo per le amministrazioni mediche di tutti i livelli di svolgere online ogni consulto, allo scopo di prevenire e contenere l'epidemia.
    Decine di ospedali nella provincia dello Shandong hanno inaugurato servizi online di terapia della febbre, insieme a diverse altre strutture sanitarie della provincia dello Zhejiang, in Cina orientale.
    Varie piattaforme digitali cinesi, comprese Alibaba e JD.com, hanno inoltre avviato servizi di consulenza gratuiti, dove migliaia di medici professionisti provenienti da tutto il Paese forniscono consulti sanitari alla popolazione.
    La homepage del servizio offerto da Alibaba ha ricevuto quasi 400.000 visite nelle prime 24 ore dal lancio dell'iniziativa, avvenuto il 24 gennaio. Tra questi utenti c'era anche Zhang Tao, originario della città di Qingdao, nella provincia dello Shandong.
    "Ottenere una diagnosi iniziale a casa è davvero conveniente", sostiene Zhang. "Ho intenzione di usare questo servizio in futuro, anche se costa un po'". (XINHUA)

      Responsabilità editoriale Xinhua.

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie